24 Ore di Le Mans

24 Ore di Le Mans


La 24 Ore di Le Mans è una delle corse con maggiore storia dell’automobilismo. Nata nel 1923, viene disputata sul circuito della cittadina francese ogni anno, con l’eccezione solamente del periodo tra il 1940 ed il 1948 per la Seconda guerra mondiale. Come si evince facilmente dal nome, vince chi percorre il maggior numero di chilometri nelle 24 ore, con inizio alle 16 del sabato e arrivo alla stessa ora di domenica.

Il tracciato misura oltre 13 chilometri ed il circuito è semi-permanente, cioè con una parte di percorso su strade normalmente aperte al traffico per il resto dell’anno. Inizialmente la partenza prevedeva la corsa dei piloti dal bordo della pista, alle rispettive auto, ma diventò pericoloso e, dal 1970, tutti sono già seduti nelle vetture. Negli anni più recenti, è stata adottata una partenza lanciata, come alla 500 miglia di Indianapolis.

Alla corsa possono partecipare vario tipo di vetture, suddivise in quattro classi: dai prototipi progettati appositamente per questa corsa, fino alle auto di serie. Ogni team è composto da tre piloti, che si alternano alla guida della vettura nel corso delle 24 ore. Il record della corsa è detenuto dal team Audi R15 TDI del 2010, con 397 giri percorsi per un totale di 5.410,71 km ed una velocità media pari a 225,446 km/h.

Il danese Tom Kirstensen vanta il numero maggiore di successi: ben otto, tra il 1997 ed il 2008, ma ci sono stati anche tanti italiani ad aver trionfato. Il primo è stato Luigi Chinetti nel 1932, mentre l’ultimo ‘azzurro’ a vincere è stato Rinaldo Capello nel 2008, proprio nel team con il recordman di successi. A livello di marche, Porsche domina con 16 successi (l’ultimo nel 1998), mentre Audi ha vinto 11 delle 13 edizioni corse in questo millennio.

Archivi

Archivi per mese

2014

2013

2012

2011

2010

2009

2008

2007

2006