Dodge

Dodge


Dodge viene fondata nel 1914 dai fratelli John Francis e Horace Elgin Dodge. I due si trasferiscono ancora adolescenti a Detroit e nel 1901 vivono la prima esperienza nel nascente mondo dell’automobile, iniziando a lavorare per un’azienda meccanica che produce cambi e componenti per la casa automobilistica Olds. Trascorrono solo 12 mesi e i due fratelli abbandonano l’azienda e si trasferiscono in Ford, chiamati nel gran progetto riguardante il lancio della Model A; entreranno così in possesso del 10% della quota azionaria. Fra il 1903 ed il 1914 l’officina Dodge – nel frattempo aperta da John e Horace – diventa il primo produttore di componenti per auto negli Stati Uniti.

Nel 1914 si separa dalla Ford e cammina con le proprie gambe. Dodge si trasforma quindi in azienda indipendente, e già nel 1914 lancia un suo modello: la Old Betsey viene oggi ricordata come la prima automobile d’oltreoceano interamente realizzata in acciaio. Nel 1920 Dodge è la seconda azienda automobilistica in America, titolo a cui non viene riconosciuto il dovuto valore: nello stesso anno – prima a gennaio e poi a dicembre – muoiono John ed Horace. Trascorrono cinque anni e Dodge viene rilevata da un pool di banche, che aspettano circa trentasei mesi per rivenderla a Chrysler.

L’azienda di Auburn Hills produce durante la Seconda Guerra Mondiale 500.000 autocarri e 18.000 motori aeronautici. La svolta è dietro l’angolo: a conflitto concluso Dodge si specializza nella produzione di automobili sportive, dà vita alla famiglia HEMI e debutta nel mondo delle corse. Fra gli anni ’60 e ’70 contribuisce a creare il mito delle muscle car, riverberato negli anni ’90 con il progetto Viper . Dal 2009 è proprietà del gruppo Fiat e non è oggi importato in Europa.

Archivi

Archivi per mese

2014

2013

2012

2011

2010

2009

2008

2007

2006

2005

2004