Jules Bianchi

Jules Bianchi è stato inserito nel programma giovani della Ferrari ed ha in guidato in più occasioni una monoposto di Maranello, conquistando il miglior tempo nei test a Magny-Course riservati ai soli piloti emergenti. Nasce il 3 agosto 1989 a Nizza ed ha origini milanesi. Nel 2014 ha partecipato al suo terzo campionato in Formula 1, dall’esito purtroppo drammatico.

Il pilota francese debutta nel mondo dei kart, per poi passare alla Formula Renault. In questa categoria ottiene fin da subito risultati molto convincenti: nel 2007 si aggiudica il titolo francese, vincendo cinque gare e conquistando undici podi nelle tredici gare totali. Passa alla F3 Euroseries e nel 2009 viene promosso in GP2. Al termine della stagione inaugurale conquista la dodicesima posizione assoluta, ma si riscatta nel 2010: sale quattro volte sul podio (tre secondi ed un terzo posto) e conclude in terza posizione.

La stagione seguente conquista in Gran Bretagna la prima (ed unica) vittoria, piazzandosi inoltre per tre volte in seconda posizione e confermando così la terza posizione in graduatoria. Nel 2012 viene ingaggiato come terzo pilota da Force India, mentre nel 2013 debutta in Formula 1 come pilota titolare del team Marussia. Nel 2014 conquista i suoi primi due punti iridati, ma esce di pista nel GP del Giappone e riporta gravi conseguenze fisiche.

Jules Bianchi: l’incidente

Il pilota francese viene tradito dalla pioggia battente e va fuori pista a velocità sostenuta. Qui impatta contro una gru mobile, presente nella via di fuga per rimuovere l’auto di Adrian Sutil. Ha riportato un grave trauma cerebrale. Bernie Ecclestone ha imputato l’incidente alla sfortuna, mentre la scuderia ha negato qualsiasi responsabilità. L’ex pilota Luciano Burti ritiene che le possibilità di recupero siano limitate.

Jules Bianchi: le condizioni

L’ex pilota della Marussia resta in condizioni critiche, ma per lo meno respira da solo e non si trova più in coma artificiale. ‘I segni vitali sono stabili – leggiamo nella nota pubblicata dai famigliari –. Il trattamento entra ora in una nuova fase, volta a migliorare le sue funzioni celebrali. Le sue condizioni neurologiche rimangono stabili’. Il pilota francese è stato trasferito con un aereo ambulanza presso il Centro ospedaliero universitario di Nizza. Questo aggiornamento risale però al novembre 2014.

Bianchi, nuovi dettagli sull'incidente: fuori strada a 213 km/h

L'ex pilota della Marussia ha ha dovuto sopportare in quel momento una decelerazione pari a ben 254 G. Continua...

L’ultimo saluto a Jules Bianchi: “Una morte ingiusta”

Tantissimi piloti ed addetti ai lavori erano presenti al funerale di Jules Bianchi, per dargli l'ultimo saluto. Continua...

Jules Bianchi: la Fia ritira il suo numero 17

La Fia ha deciso di ritirare il numero 17 dal mondiale di Formula 1, in onore di Jules Bianchi. Continua...

Jules Bianchi: il saluto dei colleghi

Il pilota francese si è spento nella notte, dopo 9 mesi in coma. Piloti e scuderie lo ricordano così. Continua...

GP Giappone F1 2014: la tristezza di Suzuka in chiave Ferrari

Il GP Giappone F1 2014 ha avuto un esito infelice per la Ferrari: al primo giro si è spenta la marcia di Fernando... Continua...

Jules Bianchi debuttante dell’anno agli Autosport Awards 2013

I lettori di Autosport hanno scelto Jules Bianchi come Rookie of the Year 2013, per le sue prestazioni nella prima... Continua...

Ferrari Driver Academy, tra ricordi e futuro

Sono passati dodici mesi da quando, il 9 novembre 2012, si svolse all’Autodromo di Vallelunga un test di Formula 1... Continua...

F1, Marussia medita sulla futura line-up

La stagione agonistica 2013 volge al termine, quindi le squadre di Formula 1 si preparano a fare le scelte sulla line-up... Continua...

F1, Marussia conferma Jules Bianchi per il 2014

Jules Bianchi sarà al volante della Marussia anche l’anno prossimo, dopo che la squadra russa ha confermato la... Continua...