Mitsubishi

Mitsubishi


Mitsubishi viene fondata nel 1917 ed è oggi la quarta azienda automobilistica giapponese. Le sue origini risalgono tuttavia al 1870, quando Yataro Iwasaki fonda ad Osaka la Tsukumo Sghokai Iwasaki, impresa di trasporti con tre vascelli. Nel corso degli anni Iwasaki si dedica all’acquisto ed alla fondazione di società attive nel settore bancario, commerciale, immobiliare ed immobiliare, fino a trasformare la sua realtà in un gruppo forte e consolidato. La prima automobile risale al 1917. Mitsubishi dà origine alla Model A (ispirata ad una FIAT Zero) e la costruisce per cinque anni, per poi dedicarsi al settore dei veicoli industriali: resterà in questo campo fino al 1959.

Nel frattempo Mitsubishi si scopre una potenza nei motori nautici e costruisce parte degli aerei impiegati durante la Seconda Guerra Mondiale. L’attività riprende a fine conflitto ed inizia proprio con la costruzione di automobili su licenza. Mitsubishi inizia così la produzione del Jeep CJ3B, ma dal 1959 dedica attenzioni solo ad un’utilitaria ispirata alla FIAT 500. Negli anni seguenti viene lanciata la Colt, mentre il primo L200 risale addirittura al 1970. Nel 1973 debutta la Mitsubishi Lancer, attesa nel Vecchio Continente a partire dal 1975. Nel 1980 arriva il primo diesel e nel 1981 tocca al Pajero, vettura che fin dai suoi primi mesi confermerà di racchiudere un successo non previsto.

Il Mitsubishi Pajer diventa popolare anche nelle più congestionate strade giapponesi e vede così aumentare le proprie quota di mercato, obbligando così il marchio giapponese a destinare più soldi nel settore dei SUV. Sul finire degli anni ’00 Mitsubishi accusa notevoli difficoltà finanziarie, ma fin da inizio millennio si dimostra più attiva: stringe una collaborazione con Daimler prima e PSA poi. La gamma è oggi composta dalle i-MiEV, Space Star, Lancer ed ASX. Tutti gli aggiornamenti sul marchio dei tre diamanti.

Archivi

Archivi per mese

2014

2013

2012

2011

2010

2009

2008

2007

2006

2005

2004