Porsche 911GT3 R Hybrid



La propulsione ibrida non ha per il momento avuto successo in Formula 1 almeno nella forma del Kers, ma il mondo del motorsport non può ignorare quella che comunque è una delle frontiere tecniche del futuro prossimo.

Peugeot, Citroen, Lexus hanno già proposto motorizzazioni ibride sulle loro vetture anche se ancora in fase sperimentale, ora un altro costruttore prestigioso si unisce a queste: la Porsche. La casa di Stoccarda proporrà al salone di Ginevra la 911 GT3 R Hybrid, si tratta di una ibrida destinata alle competizioni, e derivata direttamente dalla GT3 R. L’auto adotta lo stesso propulsore boxer da 4 litri per 480CV della sorella, ma ad esso unisce due motori elettrici da 60KW, molto originale il sistema: i due motori sono alloggiati sull’asse anteriore, rendendo di fatto la vettura una integrale.

L’alimentazione dei motori elettrici non avviene tramite batterie, ma attraverso un generatore a volano (brevetto Williams) che accumula energia durante le frenate, ruotando a 40.000 giri. Quindi il pilota può usare questa energia per avere un surplus di potenza per una durata variabile di 6 a 8 secondi, da sfruttare per esempio in un sorpasso.

Altro vantaggio conseguente è il minor consumo di carburante che consente di aver meno benzina a bordo e di fare meno pit stop, il debutto di questa nuova arma Porsche avverrà alla 24 ore del Nurburgring, teatro perfetto per valutare le potenzialità di questo sistema.
Porsche GT3 R Hybrid
Porsche GT3 R Hybrid
Porsche GT3 R Hybrid
Porsche GT3 R Hybrid
Porsche GT3 R Hybrid
Porsche GT3 R Hybrid

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: