Ferrari: Felipe Massa soddisfatto dei test a Jerez

massa f10

Come abbiamo visto, anche nella quarta giornata di prove sul circuito di Jerez de la Frontera sono stati tanti i chilometri macinati dalla Ferrari F10. Il compito di portare avanti lo sviluppo della "rossa" è toccato ieri a Felipe Massa, che ha lavorato inizialmente sul comportamento della vettura sul bagnato, per poi dedicarsi ad una prova di durata sull'asciutto, conclusa prima della pausa pranzo.

Nel pomeriggio il brasiliano si è dedicato al confronto fra i tre tipi di pneumatici slick messi a disposizione delle squadre. In totale 160 giri, con una miglior prestazione di 1'21"485, la settima della giornata, a quasi due secondi dalla McLaren di Lewis Hamilton. Ancora una volta, la monoposto di Maranello ha dato conferma della sua complessiva affidabilità: oltre settecento chilometri percorsi, con piccoli inconvenienti tipici della fase iniziale di sviluppo.

Massa è felice: "Non avevo mai fatto più di settecento chilometri in un solo giorno. Fisicamente mi sento bene, anzi pensavo che sarei stato più stanco di come in realtà mi sento adesso. Sono soddisfatto del lavoro che abbiamo svolto oggi, perché abbiamo potuto provare la vettura in tutte le condizioni. Sono contento per me e per la squadra: abbiamo portato a termine tutto il programma previsto e ci sono tanti dati da analizzare nei prossimi giorni per prepararci nella maniera migliore per il prossimo test, senza avere problemi particolari: l'unico stop avuto non mi preoccupa minimamente, perché sappiamo che cosa lo ha determinato".

A Felipe è stato chiesto se, dopo una settimana di test, sente di avere una macchina in grado di vincere il titolo. Questa la sua risposta: "Sicuramente possiamo dire di avere un bolide affidabile, ma è presto per il resto, anche se ovviamente ci spero. Credo che stiamo andando nella giusta direzione, ma siamo consapevoli che c'è ancora tanto da lavorare. Vince il titolo chi fa un lavoro migliore, giorno dopo giorno, in pista e a casa. I tempi? Non sono la cosa più importante. Quello che conta è sapere di avere una macchina veloce e costante nelle prestazioni".

Via | Ferrari Press

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: