F1, Schumacher: "All'inizio non saremo dove vorremmo"

schumacher mercedes

I test di Barcellona hanno creato un po' di delusione in Michael Schumacher, che non è riuscito a brillare sul piano cronometrico. Bisogna precisare che i top team non hanno dato fiato alle trombe, preferendo nascondere una parte del loro potenziale. L'obiettivo dei collaudi è quello di affinare il feeling con le monoposto e di portarle al migliore stato di forma.

Un cammino imperniato sullo sviluppo, quindi, che non ammette troppe divagazioni, come la ricerca della prestazione assoluta per guadagnare i titoli dei giornali. Il tempo è limitato, la cosa più preziosa è dunque utilizzarlo al meglio. Anche perché il raffronto cronometrico non è di facile lettura, per la difficoltà di capire le condizioni di carico degli avversari.

Ovvio pensare che l'asso di Kerpen non abbia dato il meglio delle sue risorse prestazionali. Ma il dubbio resta. Lo stesso Schumacher ammette delle difficoltà: "Al momento non siamo esattamente nella posizione che vorremmo, probabilmente non saremo competitivi per vincere le prime gare. Ma stiamo lavorando duramente, la stagione è lunga".

Pretattica o verità? Difficile dirlo. Il sette volte campione del mondo è però contento del clima di squadra: "Stiamo lavorando molto bene insieme, c'è voluto pochissimo tempo per andare d'accordo con tutti. Ci sono ragazzi molto professionali e si respira una buona atmosfera. I test sono una cosa e la corsa è un'altra".

Via | Eurosport.com

  • shares
  • Mail
21 commenti Aggiorna
Ordina: