Ferrari, Massa: "Lavoriamo nella giusta direzione"

massa ferrari

Il penultimo giorno di test collettivi prima del Gran Premio del Bahrain ha visto ancora l'acqua divertirsi a turbare i programmi delle undici squadre impegnate ieri sul Circuit de Catalunya, nei pressi di Barcellona. Poco dopo le 10.20, una pioggerellina intermittente ma insistente ha bagnato il tracciato, rendendo poco significativo il lavoro in pista nel resto della mattinata.

Poi, nel primo pomeriggio, è caduta ancora qualche goccia, ma stavolta non ha imposto l'utilizzo delle gomme da bagnato. Come in parte accaduto a Jerez, non è stato quindi molto fortunato Felipe Massa, che ha visto cambiare il suo programma di lavoro.

Nonostante una lunga pausa fra le 12.30 e le 14.30, quando la squadra ha anticipato alcuni interventi sulla vettura in modo da sfruttare al meglio il tempo a disposizione nel pomeriggio, il brasiliano è comunque risultato il secondo nella classifica dei giri completati, avendone percorsi ben 115. In particolare, Felipe ha effettuato una nuova simulazione di gara, completata con successo. La miglior prestazione cronometrica è stata di 1'22"344, ottenuta nello stint finale.

Ecco cosa ha detto Massa sul sito del 'cavallino rampante': "Siamo riusciti a fare comunque tanti chilometri, il che è sempre positivo. Abbiamo portato a termine senza problemi un'altra simulazione di gara, che ci ha aiutato a capire ancora di più il comportamento degli pneumatici nelle varie condizioni di benzina e di pista. Sono soddisfatto di questa giornata: stiamo lavorando nella giusta direzione per questo inizio di campionato".

Dopo Alonso nei giorni scorsi, ieri Massa ha potuto provare per la prima volta le nuove soluzioni aerodinamiche che equipaggiano la F10 da questo test: "Ho avuto delle sensazioni positive: si sente più grip, più carico aerodinamico. E' incoraggiante, perché vuol dire che abbiamo fatto un altro passo avanti rispetto a Jerez".

Oggi è l'ultimo giorno di test e Felipe si augura una giornata senza pioggia: "Speriamo che le condizioni meteo ci diano una mano: sarebbe importante finire le prove sull'asciutto in modo da poter accumulare ancora dei dati importanti sulla vettura in varie situazioni ambientali, anche con meno benzina a bordo".

Via | Ferrari Press

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: