Superstars: Johnny Herbert al via con una Chevrolet del Motorzone



Una nuova stella brilla nella Superstars Series 2010: Johnny Herbert al via del campionato con la Chevrolet Lumina CR-8 del Team Motorzone Race car.

Un nome, una garanzia: con 160 Gran Premi disputati e 12 stagioni in Formula 1, l’inglese Johnny Herbert entra a fare parte della “grande famiglia” della SUPERSTARS SERIES. Al via del campionato INTERNATIONAL SERIES organizzato da ROMA FORMULA FUTURO e riservato alle potenti berline da oltre 500 Cv, quest’anno ci sarà anche lui per portare in pista una delle Chevrolet Lumina CR-8 schierate dal team Motorzone Race Car.

Dopo il campione in carica Gianni Morbidelli, Andrea Chiesa e le altre attese “new-entry” Emanuele Naspetti e Mimmo Schiattarella, cresce la presenza degli “ex” della massima categoria e sale ancora la qualità dello schieramento 2010 che vedrà coinvolti squadre e piloti di primo piano.

Herbert porterà con sé tutta la sua esperienza ad una squadra che già può contare sull’indiscusso valore professionale dell’ingegnere Giuseppe Angiulli, responsabile del progetto tecnico, e la collaborazione di Renato Melchioretto. Un’avventura, quella della Motorzone Race Car, iniziata nella SUPERSTARS SERIES solamente lo scorso anno, sempre con la Chevrolet Lumina CR-8, ed immediatamente concretizzatasi con il successo conquistato nell’ultimo appuntamento della stagione 2009, in occasione della trasferta sudafricana di Kyalami, dove ad imporsi fu il pilota e team manager Fabrizio Armetta, coinvolto al cento per cento nell’operazione che ha portato a definire l’accordo con il fuoriclasse inglese.

«Sono molto felice di partecipare nella stagione 2010 alla SUPERSTARS INTERNATIONAL SERIES. - ha dichiarato Johnny Herbert - Non vedo l’ora di tornare a confrontarmi con i miei vecchi amici ed avversari dei tempi della F.1 come Morbidelli, Naspetti e Chiesa e altri grandi nomi che si uniranno alla categoria nelle prossime settimane. La SUPERSTARS è cresciuta moltissimo negli ultimi anni e ritengo che in questa stagione sarà particolarmente competitiva.

Fare parte del team Motorzone Race Car e guidare la Chevrolet Lumina rappresenta un’ulteriore sfida, considerando che non posso fare meglio di quanto è stato fatto lo scorso anno nell’ultima gara, quando Fabrizio Armetta a Kyalami ha conquistato un eccellente successo! Sarà un grande spettacolo con Audi, Bmw, Mercedes, Porsche, Chevrolet, Chrysler, Jaguar, Cadillac e la Maserati. Uno schieramento veramente notevole per la stagione che partirà da Monza il prossimo 28 marzo».

«La presenza di Herbert nella nostra squadra - ha commentato Fabrizio Armetta - è senz’altro un onore per tutti noi. Ma rappresenta anche un importante ed impegnativo compito rivolto a fare un ulteriore salto qualitativo e a continuare a dare il massimo, per potere mettere il pilota inglese a proprio agio e consentirgli di esprimere il suo enorme potenziale. Anche per noi sarà un mettersi alla prova, per confermare le nostre capacità ad un livello ancora più alto. La nostra sfida è far crescere il team anche grazie l’apporto di Herbert».

JOHNNY HERBERT: LA CARRIERA

Nato il 25 giugno del 1964 a Romford, in Inghilterra, Johnny Herbert conta in Formula 1 un totale di ben 165 presenze. Nella massima categoria vanta una lunga militanza di 12 stagioni. Il suo debutto risale al Gran Premio del Brasile del 1989, al volante della Benetton B188-Ford Cosworth. L’ultima sua apparizione nel “circus” è invece datata 22 ottobre del 2000, anno che lo ha visto al via del Mondiale con la Jaguar R1.

Il suo migliore risultato è del 1995, quando concluse la stagione quarto con la Benetton-Renault. Sempre in Formula 1 ha ottenuto in tutto tre vittorie, ai Gran Premi d’Inghilterra e d’Italia nel ’95 e nel 1999 al Gran Premio d’Europa disputatosi sul circuito del Nürburgring, che fu anche l’unico successo conquistato dalla Stewart.

In Formula 1 Herbert ci è arrivato dopo essersi messo in luce nella F.3 inglese, conquistando il titolo nel 1987. L’anno seguente partecipò al campionato della F.3000 con una Reynard RD88-Cosworth del team Eddie Jordan Racing, vincendo la prima gara di Jerez e poi ottenendo un terzo posto a Monza. Una stagione purtroppo interrotta da un incidente subìto a Brands Hatch.

Dopo la Formula 1, Herbert ha corso per quattro anni (dal 2001 al 2004) nell’American Le Mans Series e nell’ultima stagione si è pure laureato campione della LMP1 nella LMS. Nel 2008 ha vinto il titolo della Speedcar Series, mentre lo scorso anno ha partecipato al BTCC inglese.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: