Button e Lauda non si fidano del pessimismo di Schumacher

jenson button

Jenson Button non si fida del pessimismo di Michael Schumacher, quando l'asso di Kerpen sostiene che la Mercedes non potrà puntare al successo nelle sfide inaugurali della stagione 2010, specie nel Gran Premio del Bahrain, per alcuni ritardi nello sviluppo della W01. Il campione del mondo in carica nutre dei dubbi sulla tesi. Dice Button: "Michael ha detto che non vincerà, ma io non mi fido di lui".

L'alfiere della McLaren, nel suo giudizio, prende spunto dalla sensibilità personale e dall'esperienza. Non è l'unico a pensarla in questo modo: anche altri concordano con la sua analisi. Niki Lauda, per esempio, è convinto che i top team siano abbastanza vicini tra loro e che Schumacher sia il favorito nella corsa al titolo: "Quando Michael guida la macchina in gara lo fa a tutto gas. Nessuno è in grado di stargli dietro. E' qualcosa di eccezionale, come carattere e come pilota. Magari le persone normali non possono comprenderlo, ma lui è diverso da una persona normale".

Dopo la sessione conclusiva di Barcellona tutti si interrogano sulla possibile scala gerarchica, per capire chi sono i favoriti al successo. La lettura dei dati lascia un certo margine di incertezza, perché i top team non hanno dato fiato alle trombe, preferendo nascondere una parte del loro potenziale. L'obiettivo dei collaudi, del resto, è quello di affinare il feeling con le monoposto e di portarle al migliore stato di forma.

Un cammino imperniato sullo sviluppo, quindi, che non ammette troppe divagazioni, come la ricerca della prestazione assoluta per guadagnare i titoli dei giornali. Il tempo è limitato, la cosa più preziosa è dunque utilizzarlo al meglio. Anche perché il raffronto cronometrico non è di facile comprensione.

Ovvio pensare che l'asso di Kerpen non abbia dato il meglio delle sue risorse prestazionali. Schumacher, però, ammette delle difficoltà: "Al momento non siamo esattamente nella posizione che vorremmo, probabilmente non saremo competitivi per vincere le prime gare. Ma stiamo lavorando duramente, la stagione è lunga". Pretattica o verità? Il dubbio resta, a voi la risposta.

Via | F1grandprix.it

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: