Ross Brawn: "Il nostro obiettivo è il successo in Bahrain"

ross brawn

A differenza di Michael Schumacher, Ross Brawn ostenta una certa fiducia sulle performance che la Mercedes potrà esprimere sin dalla prima gara. Il team manager delle "frecce d'argento" crede che i disguidi patiti nei test non siano così gravi: "Forse non ci troviamo esattamente dove volevamo, ma siamo comunque nei paraggi. L'inverno non è stato semplice, abbiamo dovuto sostenere una riduzione d'organico da 700 a 450 dipendenti. Ma non siamo messi male".

Anzi, il corpulento ingegnere inglese guarda con ottimismo alla tappa d'esordio del mondiale 2010: "Il nostro obiettivo è vincere subito in Bahrain. Quando vedremo il nostro livello, capiremo se ne saremo capaci e ci adegueremo di conseguenza. La macchina, in ogni caso, promette bene. Dobbiamo mantenere il ritmo nello sviluppo".

Nelle sue parole si legge la sicurezza di chi sa di aver svolto un buon lavoro. Ecco perché il gap emerso nelle prove rispetto a Ferrari e McLaren non lo preoccupa più di tanto: "Forse dobbiamo recuperare ancora qualche piccola cosa, ma sono tranquillo. Per la gara di Sakhir avremo degli aggiornamenti molto importanti, che non abbiamo portato a Barcellona".

Saranno questi le armi segrete del team della stella? Difficile dirlo, ma qualcuno teme il super diffusore di cui si vocifera. In ogni caso ci sono già delle certezze: "C'è sempre da analizzare la situazione nei dettagli, ma tutto è nella norma. Siamo stati veloci nei nostri long-run; Michael Schumacher non ha effettuato simulazioni di qualifica, mentre quando lo ha fatto Nico Rosberg non è andata male". Parola di Ross Brawn.

(Grazie saputone)

Via | Stopandgo.tv

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: