WTCC: parte l'avventura del Proteam nel WTCC 2010



La famiglia del Proteam Motorsport si è ricongiunta in Brasile, più precisamente a Curitiba dove questa domenica prenderà il via la nuova stagione del World Touring Car Championship.

Al momento i meccanici, seguiti con attenzione dal team owner Presenzini e dall’ingegner Marco Calovolo stanno ultimando gli ultimi accorgimenti per mettere a disposizione di Sergio Hernandez e Stefano D’Aste le vetture con il miglior potenziale possibile.
Quest’anno il Proteam è tra i favoriti per quanto concerne la vittoria del trofeo Independents’ e sono molti gli appassionati che seguiranno le imprese della BMW bianco-blu-azzurre di Presenzini sul tracciato di Curitiba che questo week-end arriverà ad ospitare ben 50mila spettatori.

Per quanto riguarda i collegamenti televisivi anche quest’anno sarà il canale satellitare Eurosport a trasmettere gli avvenimenti riguardanti i singoli appuntamenti del calendario WTCC 2010. Sabato a partire dalle ore 00.30 Eurosport trasmetterà un ampia presentazione della nuova stagione svelando vetture, team e piloti che tutti gli appassionati delle vetture a ruote coperte vedranno sfrecciare poche ore dopo sul tracciato brasiliano.

Alle 08.30 continuerà lo speciale per presentare la stagione, mentre alle 20.00 scatterà il via libera per le qualifiche, primo banco di prova per le vetture. Domenica alle 18 inizierà il collegamento di oltre due ore riguardante Gara1 (ore 18.00), mentre alle 19:15 scatterà il semaforo verde per Gara2.
Grande fermento tra tutti gli appassionati quindi, con la speranza che il team aretino possa tornare da Curitiba con il massimo punteggio possibile.

Iniziare con il piede giusto la stagione sarebbe l’ideale per mettere in chiaro gli obiettivo e lanciare un messaggio ai potenziali rivali, che anche in questa stagione sembrano essere le Seat. Grande attesa anche per vedere all’opera il duo delle meraviglie del Proteam, ovvero Stefano D’Aste e Sergio Hernandez. Lo spagnolo nel 2008 vinse il titolo piloti con Presenzini dopo un lungo testa a testa con il suo attuale compagno di squadra, che in quella stagione era alla guida di un’altra BMW del team di Presenzini. Tutto lascia presagire per il meglio: c’è grande fiducia e soprattutto una grande speranza di poter vedere il titolo Independets’ tornare ad Arezzo.

Via | Comunicato Stampa

  • shares
  • Mail