IndyCar Series: anche BAT propone un telaio per il 2012

indycar series

Un altro concorrente mette sul piatto la sua soluzione telaistica per la IndyCar Series del quinquennio che parte dal 2012. Si tratta di BAT Engineering, che ha rivelato il suo concept in CFD. Al progetto hanno lavorato tre ingegneri con significativi trascorsi nella categoria: Bruce Ashmore (Lola e Reynard), Alan Mertens (March, Galmer) e Tim Wardrop (G-Force).

In attesa della decisione finale ricordiamo che anche Dallara ha presentato delle proposte, rispettose della necessità di ridurre i costi del telaio del 40%, con un notevole taglio sui 700 mila dollari degli chassis attuali. Negli elaborati che il costruttore italiano ha candidato si coglie il grande lavoro compiuto sul fronte del miglioramento aerodinamico e del contenimento dei pesi, per assicurare le prestazioni attuali con meno cavalli in scuderia.

La corsa per la fornitura coinvolge pure DeltaWing, Lola e Swift. In tutti i progetti si percepisce l'attenzione per la sicurezza, in ossequio alle indicazioni degli organizzatori, desiderosi di avere protezioni in grado di ridurre al minimo le possibilità di aggancio delle vetture. Chiunque otterrà la fornitura, dovrà impegnarsi alla costruzione nella zona dell'Indianapolis Motor Speedway.

Via | Italiaracing.net

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: