Ferrari, Alonso: "A mio agio fin dal primo giorno"

alonso ferrari

Fernando Alonso ha preso parte per la prima volta in qualità di pilota della Scuderia Ferrari Marlboro alla conferenza stampa della Fia, che si è svolta ieri pomeriggio, seduto a fianco di colui che ha portato tante volte al successo il "cavallino rampante" nel corso degli anni: Michael Schumacher.

"Correre...e ancora correre", ha detto il pilota spagnolo con entusiasmo quando gli è stato chiesto quale fosse la sua maggiore aspirazione per il week-end. "Ho guidato la macchina durante i test invernali, ma quella era soltanto la preparazione. Ora, finalmente, possiamo immergerci nella sfida".

Riguardo al suo passaggio a Maranello, Fernando è ugualmente positivo: "Quando cambi squadra, hai bisogno di adattarti alle persone e alla loro filosofia di lavoro. Il periodo pre-stagione è andato molto bene. Mi sono sentito molto a mio agio fin dal primo giorno. Sento che siamo ben preparati e sono pronto alla battaglia".

Circa i risultati dei test, Alonso non ha mostrato di considerarli troppo importanti: "Non siamo nella posizione di confrontare tempi e fare previsioni. Possiamo dire che quattro team, Red Bull, Mercedes, McLaren e Ferrari possono essere i favoriti per il successo. Ci sono poi altre squadre, come la Force India e la Sauber, che potrebbero comunque fare buone gare. Il mio obiettivo è vincere il campionato, ma voglio essere campione del mondo a novembre, non a marzo. Sarà veramente un compito molto duro. Ho passato tutto l'inverno a prepararmi ed ho aspettato a lungo prima di venire alla Ferrari, quindi c'è stata tutta una fase di avvicinamento a questo momento. Penso che siamo in un'ottima posizione per vincere".

Fernando pensa che le novità regolamentari in vigore a Sakhir per la prima volta siano una buona cosa: "Sono contento dei cambiamenti, perchè rappresentano una nuova sfida per tutti noi (ingegneri, team e piloti). Ogni cambiamento è benvenuto se dà la possibilità di scoprire nuovi elementi nel nostro sport. Ma dobbiamo aspettare un po' di tempo per vedere se produce gare spettacolari o noiose".

Alonso è anche impaziente di correre di nuovo contro Schumacher: "E' bello per tutti noi dello sport che sia tornato. Quello che Michael ha fatto per questa disciplina sarà molto difficile da ripetere, con tutti i suoi titoli, i suoi successi e le pole position. Vincere una gara o il titolo con lui in pista sicuramente darà qualcosa in più".

Via | Ferrari Press

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: