F1, sudcoreani al posto di Bridgestone per le gomme del futuro?

bridgestone potenza

Bridgestone conferma l'intenzione di lasciare la Formula 1 a fine 2010. Il costruttore nipponico, che paga gli effetti della crisi mondiale, ha deciso di cambiare il suo posizionamento strategico, puntando su strade non compatibili con l'impegno nel Circus. Solo qualora giungessero delle condizioni più favorevoli sul piano contrattuale potrebbe esserci un ripensamento.

Bernie Ecclestone assicura il suo personale impegno per mantenere la partnership, ma comprende lo scenario, quindi si guarderà intorno per valutare l'esistenza di possibili alternative. Allo scopo organizzerà una gara d'appalto. Poco credibile il ritorno di nomi storici come Goodyear e Michelin, più probabile l'ingresso di nuovi marchi dell'estremo oriente.

Il brand favorito per la fornitura è la sudcoreana Kumho, ma si parla anche di Hankook. Si tratta di nomi inediti per la grande platea. Dal canto loro, gli uomini Bridgestone vogliono osservare gli eventi, come lascia intendere il direttore del reparto motorsport Hiroshi Yasukawa: "Aspetteremo l'esito della gara d'appalto, ma ci teniamo comunque a ribadire la nostra intenzione di lasciare la Formula 1 al termine del 2010".

(Grazie edward84)

Via | Eurosport.com

  • shares
  • Mail
21 commenti Aggiorna
Ordina: