Test a Fiorano per i piloti della Ferrari Driver Academy

jules bianchi

Giornata di test a Fiorano per i giovani piloti del Ferrari Driver Academy. Jules Bianchi, Mirko Bortolotti e Daniel Zampieri sono scesi in pista con una F2008 del dipartimento F1 Clienti. Luca Baldisserri ha spiegato come questa sia stata una settimana ricca di impegni sia sul nastro d'asfalto che fuori: "Quello di oggi (ieri, ndr.) è il primo di cinque test in programma quest'anno".

"Oltre a un allenamento fisico e mentale -dice il tecnico di Maranello- abbiamo svolto un check-up fisico approfondito per valutare lo stato di salute dei piloti ed il loro livello di allenamento. Abbiamo poi iniziato il lavoro in pista mercoledì con Raffaele Marciello che ha girato a Fiorano con una monoposto della Formula Abarth".

"La sessione -conclude Baldisserri- è stata impegnativa, perché alternare tre piloti alla guida di una monoposto di F1 non è affatto semplice. Siamo però molto soddisfatti perché abbiamo potuto registrare le loro prime impressioni, ed è stato estremamente interessante vedere come ragazzi, senza una reale esperienza nel Circus, si trovino a giudicare una vettura così potente. I piloti si sono impegnati seriamente e allo stesso tempo si sono divertiti".

Tra le prossime iniziative anche una sessione di coaching per insegnare ai giovani talenti a vivere lo spirito di squadra e a capire l'importanza dell'essere parte di un team. L'entusiasmo e l'orgoglio per essere entrati a far parte del primo "vivaio" della Scuderia Ferrari accomuna questi tre bravi interpreti.

Jules Bianchi, vincitore nel 2009 dei titoli Piloti e Squadre nella Formula 3 Euroseries, ha già esordito al volante di una F60 nei recenti test di Jerez. Così ha commentato la sua prova con la F2008, notando i progressi fatti: "Da Jerez ho acquistato molta più fiducia e maggiore confidenza con la vettura. Oggi (ieri, ndr.) è stato più semplice spingere e portare al limite la monoposto. Importante la collaborazione con i tecnici dell'Academy, con cui sto lavorando a stretto contatto per ottimizzare le mie prestazioni".

Grazie a questa esperienza, Bianchi, reduce dal weekend con la GP2 Asia in Bahrain, è certo di trarre benefici anche per la sua esperienza con il team Art, con cui corre nella GP2 Series: "Posso sicuramente migliorare e la Main Series rappresenta una grande opportunità che affronterò in maniera più consapevole anche grazie al dialogo instaurato con gli ingegneri dell'Academy".

Mirko Bortolotti è tornato in pista, dopo il test svolto a Fiorano a novembre 2008: "L'emozione è sempre la stessa. E’ stata allora un'esperienza speciale come lo è oggi. Essere al volante di una monoposto Ferrari è sempre stato il mio sogno e girare con un team come questo è il massimo a cui un pilota può aspirare. Sono soddisfatto e onorato di aver avuto questa possibilità. Il mio sogno è quello di correre un giorno in F1 e non c'è sicuramente miglior allenamento di questo. Cerco di sfruttare ogni chilometro per imparare, per conoscere ed inserirmi nella squadra, grazie a questo gruppo di tecnici altamente competenti".

L'entusiasmo traspare anche dalle parole di Daniel Zampieri, campione nella stagione 2009 della Formula 3 italiana, che ha descritto le sue sensazioni per l'essere parte di questa prestigiosa iniziativa: "Partecipare alla Ferrari Academy rappresenta un traguardo a cui tutti i piloti, soprattutto italiani, aspirano. Questa opportunità conferma che sto procedendo nella giusta direzione. Farò del mio meglio per non deludere la fiducia riposta in me". Quest'anno lo aspetta la World Series ma il suo sogno resta naturalmente la F1 e la Ferrari: "Ho guardato il GP del Bahrain e ho naturalmente tifato Ferrari".

Via | Ferrari Press

  • shares
  • Mail