GP Australia, Massa: "Dobbiamo mantenere un buon ritmo in tutte le gare"

massa

Anche Felipe Massa, come il compagno di squadra Fernando Alonso, ha incontrato i giornalisti nel paddock dell'Albert Park di Melbourne, dove domenica si disputerà il Gran Premio d'Australia di Formula 1. Il pilota brasiliano della Ferrari ha detto di sentirsi tranquillo in vista della gara: "Sono rilassato, come negli scorsi giorni".

Poi il paulista ha parlato delle dinamiche del team: "Per questa stagione abbiamo adottato un metodo di lavoro che ha come obiettivo il miglioramento della vettura in ogni weekend agonistico ed è questa la direzione in cui stiamo procedendo. Siamo sulla strada giusta. Terminare la prima corsa in seconda posizione è stato un ottimo risultato, soprattutto considerando gli inizi di stagione degli ultimi anni. La doppietta ha un significato particolare. Adesso la cosa più importante è essere costanti in tutte le gare, terminando in zona punti".

Ai giornalisti che volevano conoscere quanto è successo nei primi momenti della sfida del Bahrain, quando ha perso una posizione nei confronti di Alonso, Massa ha risposto così: "Non sono entrato nella prima curva nel migliore dei modi e non avevo la giusta velocità, il che mi è costato del tempo, così Fernando è riuscito a sorpassarmi. E' anche vero che era la prima staccata con una monoposto molto pesante ed Hamilton era molto vicino, così ho frenato sul lato più a destra della pista. Ho fatto il meglio che potessi fare in quel frangente. Complessivamente è stato un fine settimana molto positivo grazie al perfetto lavoro della squadra".

In Bahrain non si è visto un Gran Premio emozionante e la mancanza di sorpassi è stata evidente. Questa l'opinione del brasiliano: "Senza dubbio in una formula che dipende così tanto dall'aerodinamica, hai davvero bisogno di aria pulita davanti per sorpassare. Detto questo, quando la vettura è pesante si ha poco grip e se ti avvicini alla monoposto che ti precede hai un livello di aderenza ancora più basso, il che vuol dire che quando le macchine sono a pieno carico nelle battute iniziali di gara, sorpassare è molto difficile".

Per venire incontro alle esigenze dei telespettatori dall'altra parte del globo, dallo scorso anno il Gran Premio d'Australia prende il via alle cinque del pomeriggio. La scelta non si è rivelata molto popolare tra i piloti: "Abbiamo già detto che sarebbe stato meglio anticipare la gara almeno di un'ora o di mezz'ora, ma niente è cambiato. Far svolgere la corsa così tardi vuol dire che la visibilità va peggiorando verso la fine. Ricordo come l'anno scorso fosse quasi impossibile vedere le linee bianche del circuito mentre il sole tramontava. Ma l'aspetto commerciale dello sport è altrettanto importante ed è per questo che l'orario di partenza è rimasto immutato. Devo dire che adoro questo circuito e ho sempre ottenuto buone prestazioni, anche se non ho mai avuto fortuna, incontrando sempre dei problemi tecnici. Spero che quest'anno le cose vadano in modo leggermente diverso".

Via | Ferrari Press

  • shares
  • Mail