GP Australia, le prove libere viste dalla Ferrari

massa alonso

Come abbiamo visto, il venerdì della Ferrari non è stato dei più felici sul fronte delle classifiche, ma bisogna considerare le variabili in gioco, che rendono ancora più complessa la lettura delle prove, già abbastanza difficili da interpretare. Due gli elementi distintivi: il traffico e la pioggia intermittente.

In questo scenario non si è potuto completare il programma di lavoro previsto, come conferma Stefano Domenicali: "Avremmo preferito più giri nella ricerca del miglior assetto per la gara e nella valutazione dei due tipi di gomme messi a disposizione da Bridgestone. Ma gli stessi problemi sono stati vissuti dagli altri, quindi c'è poco da lamentarsi. Domani sarà fondamentale fare una buona qualifica".

Nell'attesa, Felipe Massa parla della giornata odierna: "E' stato un venerdì difficile, soprattutto nella seconda sessione. A causa della pioggia che andava e veniva non siamo riusciti a fare esattamente quello che volevamo. Ci siamo concentrati sulla preparazione della gara, mentre forse altre squadre hanno svolto programmi diversi dal nostro: per questo è inutile cercare di capire la situazione soltanto guardando la classifica".

Poi il brasiliano allarga l'orizzonte: "Il nostro obiettivo domani è quello di preparare bene le qualifiche, che su questo tracciato saranno più determinanti del solito. Per quello che abbiamo visto non c'è un forte degrado delle gomme, ma è ancora presto per trarre delle conclusioni. Mi piace molto il tracciato dell'Albert Park: sono sempre andato veloce. Per un motivo o per l'altro, però, non sono mai riuscito a finire la gara in zona punti, eccezion fatta per il 2007 quando, dopo una qualifica difficile, terminai al sesto posto. Speriamo di avere più fortuna questa volta".

Fernando Alonso vede così le cose: "Sono contento di correre a Melbourne: questo è uno degli appuntamenti più entusiasmanti del calendario iridato. Tutto sommato, sono abbastanza contento del lavoro che siamo riusciti a fare oggi, nonostante la pioggia caduta nella seconda sessione. Certo, avremmo voluto valutare più in profondità il comportamento delle gomme, soprattutto di quelle più morbide, che abbiamo usato soltanto in FP2: peraltro, credo che tutti si siano trovati in condizioni simili alle nostre. Abbiamo lavorato esclusivamente in funzione della gara di domenica, ecco perché non mi preoccupa la posizione in classifica".

Poi lo spagnolo aggiunge: "Di solito su questo tracciato il venerdì la pista è molto sporca, ma stavolta il livello di aderenza sul primo giro non era poi tanto male. In gara sarà determinante la gestione dei pneumatici, visto che è molto probabile che si debbano fare tanti giri con lo stesso treno di gomme: bisognerà cercare di sfruttarle nella maniera migliore per avere la possibilità di attaccare quando sarà il momento giusto". Importante sapere che sulla monoposto dell'asturano è stata provata un'ala anteriore aggiornata, valutata positivamente. Domani sarà a disposizione di entrambi i piloti.

Via | Ferrari Press

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: