GP Australia, Ferrari: "Gara dagli esiti imprevedibili"

alonso

Nonostante la doppietta della Scuderia Ferrari Marlboro nella gara inaugurale del Bahrain, era apparso chiaro che la Red Bull avesse un leggero vantaggio in termini di prestazione pura nei confronti della F10. Dopo due settimane il risultato delle qualifiche del Gran Premio d'Australia conferma la prima valutazione, considerando che la gara odierna vedrà Sebastian Vettel scattare dalla pole position, affiancato in griglia dal compagno di squadra Mark Webber.

In ogni caso Fernando Alonso ha conquistato senza difficoltà la terza posizione, mentre Felipe Massa lo segue in quinta. Il brasiliano ha ammesso le difficoltà incontrate nel far andare alla giusta temperatura di esercizio i pneumatici, dopo il raffreddamento del circuito. I piloti delle "rosse", chiamati a partire dal lato pulito della pista, potrebbero trarne vantaggio allo start. Tra le due monoposto del "cavallino rampante", in quarta posizione, c’è la McLaren del campione del mondo in carica Jenson Button, mentre la sesta piazza è occupata da Nico Rosberg, al volante della Mercedes.

Il circuito di Melbourne, teatro della sfida alle porte, è famoso perché sede in passato di gare emozionanti, con frequenti interventi della Safety Car, per rendere agibile il tracciato dopo incidenti non risolvibili velocemente, a causa della natura cittadina dell'impianto. Anche domani potrebbe essere così.

Sul fronte meterologico, la pioggia ha fatto la sua comparsa in entrambe le giornate in cui c’è stata attività in pista. Non è escluso il suo arrivo in gara. Un circuito bagnato aggiungerebbe ulteriore incertezza a una corsa già di suo difficile da prevedere, ma almeno il cielo nuvoloso eviterà ai piloti di essere abbagliati dalla luce del sole al crepuscolo, situazione vissuta lo scorso anno, quando la gara andò in scena per la prima volta nelle ore del tramonto.

Via | Ferrari Press

  • shares
  • Mail