GP Spagna, qualifiche: Alonso quarto, Massa limita i danni

ferrari f10

Una macchina in seconda ed una in quinta fila: questo il verdetto delle qualifiche del Gran Premio di Spagna di Formula 1 per la Scuderia Ferrari Marlboro. A Fernando Alonso è andato il quarto miglior tempo mentre Felipe Massa si è classificato al nono posto.

Stefano Domenicali commenta così la sessione: "Innanzitutto voglio fare i complimenti a Fernando: ha fatto un giro davvero fantastico, tirando fuori ogni millesimo di secondo di prestazione dal pacchetto che aveva a disposizione. Felipe non è mai riuscito a trovare il giusto feeling con la macchina durante il weekend e oggi (ieri, ndr.) si è difeso come ha potuto: dobbiamo analizzare le ragioni che hanno portato a questa situazione".

ferrari f10
ferrari f10
ferrari f10
ferrari f10

ferrari f10
ferrari f10
ferrari f10
ferrari f10

"Su questo tracciato -aggiunge il team principale di Maranello- c'è stata finora una squadra fuori dalla portata di tutti, mentre si è confermato il grande equilibrio fra gli altri tre team di vertice: vedremo se in gara sarà la stessa cosa, soprattutto per quello che riguarda il rendimento delle gomme. I punti si assegnano la domenica e prima di fare un bilancio è sempre meglio aspettare la bandiera a scacchi".

Massa si esprime in questi termini: "In qualifica ho avuto molte difficoltà a trovare la giusta aderenza, soprattutto nel secondo e nel terzo settore, dove ci sono le curve più lente del tracciato: mi sembrava quasi di guidare in maniera rallistica, sempre in sottosterzo. Già venerdì avevamo capito che non avremmo avuto un weekend facile e non è stata quindi una grande sorpresa quello che è successo oggi (ieri, ndr.).

Abbiamo lavorato su diverse soluzioni per l'assetto della vettura e ho scelto la migliore, ma non è stato sufficiente: dobbiamo capire perché, senza farci prendere dal panico ma analizzando con calma la situazione. Forse non ho fatto il miglior giro possibile, credo però che non avrei potuto comunque lottare per le prime posizioni. Qui le Red Bull sono molto più veloci di tutti gli altri e dovremo cercare di fare del nostro meglio per portare a casa un buon piazzamento".

Ecco l'analisi di Alonso: "Sono contento di questo risultato. Sapevamo che le Red Bull sarebbero state irraggiungibili quindi essere quarti è più o meno quello che ci aspettavamo. La gara sarà come sempre molto lunga e bisognerà cercare di tirare fuori il massimo da quello che abbiamo a disposizione. Può succedere sempre di tutto, com'è accaduto a me nella mattina, quando ho avuto una foratura uscendo dai box per la prima serie di giri.

Non credo che abbiamo sacrificato del tempo prezioso concentrandoci sullo sviluppo dell'ala posteriore soffiata: qui e in Cina avevamo tante altre novità che ci hanno consentito di guadagnare qualche decimo in termini di prestazione, senza i quali saremmo molto più indietro sulla griglia di partenza perché anche gli altri stanno lavorando tantissimo. Stiamo andando nella direzione giusta e dobbiamo continuare così. Domani (oggi, ndr.) sarà importantissimo fare una buona partenza: ultimamente non mi è andata tanto bene quindi è giunto il momento di azzeccarne una!"

Chris Dyer è molto realista: "Non possiamo essere contenti di essere a quasi un secondo dalla pole position, questo è certo. Sia Felipe sia Fernando hanno faticato tutto il weekend, soprattutto per quanto riguarda l'aderenza. Nell'ultimo giro della qualifica Fernando ha fatto un giro eccezionale e gli va dato il merito di essere riuscito con il suo talento a portare la macchina almeno in seconda fila. In gara sarà fondamentale riuscire a fare una buona partenza, considerato che su questa pista i sorpassi sono molto difficili. Un'incognita è il comportamento delle gomme: per quanto si è visto finora nei long run magari ci potrebbero essere delle sorprese".

Via | Ferrari Press

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: