Sfogo di Alonso dopo i fatti di Monza



Come era prevedibile non sono mancate le dichiarazioni accese dopo la conclusione del GP d’Italia, la situazione di sospetto e il Mondiale in parte condizionato dalle sanzioni dei commissari non poteva che alimentare strascichi. A tuonare per primo come prevedibile Alonso, che ha subito una penalità a suo giudizio ingiusta e sproporzionata proprio nel momento più delicato del Campionato, e si sfoga così “Peggio di lui Zidane? No, Zizou si è ritirato dopo una carriera gloriosa, mentre Michael è il pilota più anti-sportivo nella storia della Formula 1: nessuno ha avuto più sanzioni di lui. Questo non vuol dire che non sia stato il migliore alla guida. Lottare contro di lui è stato un onore e un piacere, ma è arrivato il momento del ritiro e la sua decisione è da rispettare”

“Ho pensato di non correre, ma poi ho infilato il casco in testa convinto che avrei potuto vincere. In F.1 ci sono interessi politici ed economici, Schumi è il pilota più vincente della storia e un aiuto glielo danno sempre volentieri".

Non si è fatta attendere la replica di Jan Todt sia alle dichiarazioni di Alonso sia alle precedenti esternazioni di Briatore
"Io ho un gran rispetto per i nostri concorrenti che sono molto forti. Loro non hanno l'eleganza di fare altrettanto, non posseggono il modo nè lo spirito per come comportarsi. Ma queste sono cose che non si imparano nè con i soldi nè con la fama".

Foto:f1-racing.com

  • shares
  • +1
  • Mail
77 commenti Aggiorna
Ordina: