Britcar 24 Ore a Silverstone. Inarrestabili Mazda

Britcar 24 Hours  Mazda RX-8


Successo "totale" per Mazda al termine della Britcar Silverstone 24 Hours tenutasi questo finesettimana sul circuito inglese. Per il secondo anno consecutivo, tre RX8 hanno tagliato il traguardo in successione dopo l'estenuante gara. In esame era l'affidabilità delle vetture, e più di tutto la particolare capacità del motore rotativo di reggere dei ritmi serrati per lungo tempo, a questa si è aggiunta l'efficienza del team, che si è poi resa necessaria in alcuni frangenti per portare le tre vetture sul traguardo.

Sono stati 2.570 i chilometri coperti da questi tre motori già impiegati per un'intera stagione in Formula Woman, in una stagione di gare endurance ed in altre due 24 ore.
Inoltre i sedili hanno ospitato grandi personalità, da Mike Wilds (F1 e 24 Ore) a Martin Donnelly (Lotus e Arrows F1) senza dimenticare David Leslie specialista delle 24 Ore incluse diverse partecipazioni a Le Mans.

Vista l'eccellente prestazione dello scorso anno tra le auto di produzione S1, in questa occasione l'organizzazione ha inserito le tre RX-8 tra le vetture modificate, con questa scelta il confronto diretto si è spostato verso l'alto tra auto difficilmente riconducibili ai modelli stradali da cui derivavano.

Partite in compagnia di altre 49 auto, tutto si è svolto senza imprevisti fino a quando una Mosler GT ha travolto la Mazda n°97 che ha abbattuto anche una postazione dei commissari. Il provvidenziale lavoro dei box ha riportato la vettura in pista mentre le altre due auto hanno continuato a mantenere le posizioni di testa delle rispettive classi per tutta la notte fino a quando il cambio modificato della n°96 in classe 2 ha richiesto una sostituzione del componente con uno originale e con una notevole perdita di tempo. La corsa non ha più presentato sorprese fino a quando anche la n°98 è stata afflitta da guai all'impianto elettrico ad appena 25 minuti dal termine. Un intervento rapido ed un pò di furbizia hanno permesso alla prima delle RX-8 di tagliare il traguardo dalla corsia box in 23^ posizione seguita dalle altre due in 29^ e 42^ posizione.

Britcar 24 Hours  Mazda RX-8


Quindi grande prova di affidabilità per le Mazda anche quest'anno, mentre il successo vero, quello del podio, è andato alla Z4M Coupè della Duller Motorsport, alla prima esperienza nella Britcar 24 Hours, gara appena giunta alla seconda edizione. Un passo estremamente elevato quello della coupè tedesca, che ha distanziato le due M3 E46 al seguito di ben quindici giri nonostante una sosta forzata ai box.

BMW Z4M coupe Red Bull Duller motorsport

  • shares
  • +1
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: