Fia Gt1, Paul Ricard: gloria per la Maserati di Bertolini

bertolini

Andrea Bertolini e Michael Bartels hanno centrato il successo nella gara di Le Castellet del Mondiale GT 2010. E' la prima volta che succede quest'anno. Il risultato nasce dal passo tenuto dai due e dall'efficienza della loro Maserati MC12, ma anche dalla rapidità del pit stop e dal sapiente sfruttamento dei pneumatici.

Solo Andrea Piccini è stato in grado di impensierire l'equipaggio del team Vitaphone, ma un testacoda in fase di attacco e la penalizzazione connessa al contatto con Enrique Bernoldi hanno vanificato ogni speranza di successo del pilota Corvette, sesto al traguardo. Il secondo posto è quindi andato a Michael Krumm e Peter Dumbreck, davanti a Margaritis ed Heger. Poi la Ford di Leinders e Martin, quinta alla bandiera a scacchi.

Dopo il già citato Piccini, in coppia con Hennerici, hanno chiuso Maassen ed Hezemans, su Corvette, e Grosjean e Mutsch, su Ford. Gara da dimenticare per l'Aston Martin, con la prima DBR9 al nono posto. Più indietro le altre. Giornata difficile anche per le Lamborghini, con la prima Murcielago al decimo posto. L'auto, guidata da Ricardo Zonta, ha pagato un contatto al primo giro.

Il bolide Reiter di Kox e Haase è stato invece penalizzato per essersi mosso prima del semaforo verde. Tornando all'equipaggio di testa, questo conquista il vertice del campionato, con 15 punti di vantaggio su Mutsch e Grosjean. A completare il week-end da sogno del duo del Tridente il successo nella manche di qualifica al Paul Ricard, in un quadro di alte temperature che hanno reso difficile la gestione delle gomme.

Fia GT1, ordine d'arrivo al Paul Richard:

01 - Bertolini/Bartels (Maserati MC12) - Vitaphone - 28 giri 1.00'30"245
02 - Krumm/Dumbreck (Nissan GT-R) - SumoPower - 7”057
03 - Margaritis/Heger (Maserati MC12) - Triple H - 24”633
04 - Leinders/Martin (Ford GT) - MarcVDS - 26”209
05 - Hennerici/Piccini (Corvette C6-R) - Phoenix - 29”670
06 - Maassen/Hezemans (Corvette C6-R) - MadCroc - 35”924
07 - Grosjean/Mutsch (Ford GT) - Matech - 46”178
08 - Campbell-Walter/Hughes (Nissan GT-R) - SumoPower - 54”364
09 - Makowiecki/Accary (Aston Martin DBR9) - Hexis - 56”699
10 - Zonta/Daniel (Lamborghini Murcielago) - Reiter - 57”226
11 - Bobbi/Longin (Maserati MC12) - Triple H - 1'04”943
12 - Pastorelli/Schwager (Lamborghini Murcielago) - All-Inkl - 1'05”405
13 - Piccione/Hirschi (Aston Martin DBR9) - Hexis - 1'11”342
14 - Palttala/Kuppens (Ford GT) - MarcVDS - 1'14”776
15 - Wendlinger/Moser (Nissan GT-R) - SRT - 1'17”780
16 - Turner/Enge (Aston Martin DBR9) - AMR Young - 1'23”897
17 - Basseng/Bouchut (Lamborghini Murcielago) - All-Inkl - 1'26”100
18 - Haase/Kox (Lamborghini Murcielago) - Reiter - 1'47”230
19 - Gavin/Kuismanen (Corvette C6-R) - MadCroc - 1'47”240
20 - Mucke/Nygaard (Aston Martin DBR9) - AMR Young - 1'53”704

Giro più veloce:

Stefan Mucke, 2'05”972

Ritirati:

18° giro – Panis-Gachnang
11° giro – Bernoldi-Ramos
10° giro – Nilsson-Ara

Classifica di campionato:

01. Bertolini-Bartels 77
02. Grosjean-Mutsch 62
03. Hennerici 40
04. Dumbreck-Krumm 37
05. Hughes-Campbell 33

Via | Italiaracing.net

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: