GP Germania, doppietta Ferrari ad Hockenheim

alonso

Doppietta Ferrari nel Gran Premio di Germania di Formula 1. Sulla pista di Hockenheim il successo è andato a Fernando Alonso, davanti al compagno di squadra Felipe Massa. Per le monoposto" di Maranello è il segno di una rinascita, che torna ad alimentare le speranze iridate.

Già nelle altre tappe del weekend i bolidi del "cavallino rampante" avevano dimostrato il loro stato di forma, ma oggi è giunta la conferma della bontà del lavoro svolto. Il nuovo step ha dato una marcia in più alla F10, che si è dimostrata veloce ed affidabile, riportando il team italiano nei gradini più alti del podio. Terzo posto per Sebastian Vettel, autore del giro più veloce in corsa, strappato nella tornata finale al vincitore.

Dietro il pilota della Red Bull hanno chiuso Lewis Hamilton, Jenson Button e Mark Webber, con un ritardo contenuto entro il giro. Oltre questa soglia sono giunti Robert Kubica e Michael Schumacher, tristemente doppiato davanti al pubblico di casa. Decimo ed ultimo della top ten il russo Vitaly Petrov, con la Renault.

Uno degli episodi più controversi della sfida è stato lo scambio di posizioni tra i due alfieri delle "rosse", nato dopo che gli uomini dei box avevano comunicato a Massa il passo più spedito del compagno di squadra. Al 49° giro il pilota brasiliano, fino a quel momento in testa alle danze, si è fatto sfilare agevolmente da Alonso, destando molte perplessità, che Colajanni ha cercato di smontare: "Non è necessario prendere rischi quando si conduce la corsa. Fernando era leggermente più veloce ed è riuscito a passare". Ma le dichiarazioni del portavoce della squadra non bastano certo ad allontanare i sospetti.

Peccato, perché la prova di forza della Ferrari non meritava di essere macchiata da un simile dubbio. Oggi la scuderia italiana aveva recuperato il rango che le compete, con delle performance di alto profilo. La doppietta è più che meritata, ma l'ombra di un ordine di scuderia rende meno dolce l'esito del confronto. Sin dalle prime battute era parso chiaro che la F10 aveva le carte giuste per farcela.

Al semaforo verde Massa si era reso protagonista di una partenza strepitosa, portandosi al comando, davanti al compagno di squadra Alonso e al poleman Vettel, scavalcato dai due rivali. Dietro di loro Hamilton, autore nelle prime tornate di un sorpasso ai danni di Webber. La situazione di classifica sembrava cristallizzata, anche dopo i pit stop, non facendo ipotizzare cambiamenti.

Ma poi le posizioni di testa si sono invertite, con il sorpasso di cui abbiamo detto, chiaramente agevolato da Massa. L'imbarazzo per l'accaduto è risultato palpabile anche nella conferenza stampa. Questo non toglie ad Alonso il merito di essere stato il più veloce e costante nell'arco del weekend, ma un successo maturato in modo diverso avrebbe goduto di maggiori consensi. Ora l'interesse si sposta sul Gran Premio d'Ungheria, che si diputerà domenica prossima, prima della pausa estiva.

GP Germania, ordine d'arrivo:

01. Alonso Ferrari 1h28:38.866
02. Massa Ferrari + 4.196
03. Vettel Red Bull-Renault + 5.121
04. Hamilton McLaren-Mercedes + 26.896
05. Button McLaren-Mercedes + 29.482
06. Webber Red Bull-Renault + 43.606
07. Kubica Renault + 1 lap
08. Rosberg Mercedes + 1 lap
09. Schumacher Mercedes + 1 lap
10. Petrov Renault + 1 lap
11. Kobayashi Sauber-Ferrari + 1 lap
12. Barrichello Williams-Cosworth + 1 lap
13. Hulkenberg Williams-Cosworth + 1 lap
14. De la Rosa Sauber-Ferrari + 1 lap
15. Alguersuari Toro Rosso-Ferrari + 1 lap
16. Liuzzi Force India-Mercedes + 2 laps
17. Sutil Force India-Mercedes + 2 laps
18. Glock Virgin-Cosworth + 3 laps
19. Senna HRT-Cosworth + 4 laps

Giro più veloce:

Vettel 1'15"824

Classifica Piloti:

01. Hamilton 157 punti
02. Button 143
03. Vettel 136
04. Webber 136
05. Alonso 123
06. Rosberg 94
07. Kubica 89
08. Massa 85
09. Schumacher 38
10. Sutil 35
11. Barrichello 29
12. Kobayashi 15
13. Liuzzi 12
14. Petrov 7
15. Buemi 7
16. Alguersuari 3
17. Hulkenberg 2

Classifica Costruttori:

01. McLaren-Mercedes 300 punti
02. Red Bull-Renault 272
03. Ferrari 208
04. Mercedes 132
05. Renault 96
06. Force India-Mercedes 47
07. Williams-Cosworth 31
08. Sauber-Ferrari 15
09. Toro Rosso-Ferrari 10

Via | Racingworld.it

  • shares
  • Mail
220 commenti Aggiorna
Ordina: