Superstars: La Panamera vince al debutto con Giovanardi



Il quinto round del Campionato Italiano della SUPERSTARS SERIES sui saliscendi del Mugello regala un momento di storia dell’automobilismo: la N.Technology, storica squadra da sempre protagonista nel mondo del motorsport, ha infatti conquistato, al debutto, la prima vittoria con una inedita Porsche Panamera S scelta per affrontare la nuova sfida nella Superstars Series.

Un esordio che già ieri aveva visto Fabrizio “Piedone” Giovanardi conquistare la pole position e che lo ha visto imporsi nel primo round della giornata precedendo la BMW M3 Coupé di Gianni Morbidelli (Team BMW Italia) e la Mercedes C63 AMG di Luigi Ferrara (Caal Racing). La sfida del pomeriggio, con le prime otto posizioni sulla griglia invertite rispetto all’ordine di arrivo di Gara 1, ha visto le Mercedes conquistare un uno-due con Max Pigoli (Team Romeo Ferraris) e Ferrara, mentre Morbidelli (BMW) chiude il podio.

La prima gara della giornata ha registrato, come detto, il debutto vincente della Porsche Panamera schierata dalla N.Technology: dopo pochi mesi di sviluppo, iniziato a febbraio, la squadra è riuscita a schierare una vettura immediatamente competitiva, vincitrice in Gara 1 grazie anche all’abilità di Giovanardi. La vittoria è infatti maturata dopo cinque giri di serrato duello con la Mercedes C63 di Ferrara, scavalcato alla Scarperia con una manovra spettacolare di Giovanardi, riuscito da quel momento ad allungare sui rivali. Dopo appena un giro Ferrara è stato costretto a cedere anche agli attacchi della BMW M3 di Morbidelli, mentre ai piedi del podio concludono un’altra BMW, quella di Thomas Biagi, e la Mercedes di Max Pigoli.

Le prime dieci posizioni vedono poi, nell’ordine, Stefano Gabellini (BMW M3 Coupé, Team BMW Italia), Kristian Ghedina (BMW M3 berlina, Movisport), Luca Cappellari (BMW M3 Coupé, Team BMW Italia), Roberto Del Castello, sulla Cadillac CTS-V della Santucci Motorsport, e Michela Cerruti al volante della Mercedes C63 AMG del Team Romeo Ferraris.

Sin dallo start in Gara 2, come era già avvenuto nella prima gara, le Mercedes cominciano a dettare il passo portandosi al comando nelle primissime battute. Fra le vetture di testa emerge Pigoli, che allunga sui rivali mentre alle sue spalle si accende uno splendido duello che vedrà transitare sotto la bandiera a scacchi ben sei vetture in appena un secondo! L’ultimo giro regala un brivido quando Gabellini, su una delle BMW M3 del Team BMW Italia, negli ultimi metri prova ad attaccare Pigoli per strappargli la vittoria, superandolo per pochi metri ma finendo largo in staccata venendo così sfilato da Ferrara e Morbidelli, concludendo al quarto posto davanti a Ghedina e a Cappellari. Nona la Panamera alle spalle di Thomas Biagi (BMW) e di Matteo Malucelli (Chevrolet Lumina), con Sandro Bettini che chiude la top ten con la Maserati Quattroporte dello Swiss Team.

Biagi (BMW), che si presentava da leader del campionato tricolore, mantiene il comando con appena una lunghezza di vantaggio su Ferrara (Mercedes), 116 punti contro 115, con Pigoli (Mercedes) che si avvicina minaccioso essendo salito a 111 punti.

Il cammino del Campionato Italiano è comunque ancora lungo: il prossimo appuntamento sarà sul circuito di Varano de’ Melegari (Parma) il 28/29 agosto, cui seguiranno le sfide del Paul Ricard, in Francia, il 18/19 settembre, e quella di Vallelunga (Roma) del 9/10 ottobre.

Via | Comunicato Stampa

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 13 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
28 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO