CIR e IRC verso il 52° Rally di Sanremo

andreucc

Si avvicina il 52° Rally Sanremo, decima tappa dell’Intercontinental Rally Challenge e sesta del Campionato Italiano, che si svolgerà dal 21 al 25 settembre prossimi. Undici prove speciali per oltre 220 chilometri di confronto: sono dati che balzano all’occhio di chi corre e di chi assisterà all’evento.

Il ponente ligure è pronto ad aprire nuovi scenari per entrambi i campionati, mettendo sul tavolo di gioco un percorso all’altezza del valore di chi cercherà di scrivere il proprio nome nell’albo d’oro. L'IRC arriva in riviera con la leadership del finlandese Juho Hanninen, ufficiale Skoda Motorsport.

Per il portacolori della Casa boema 62 punti all'attivo, contro i 47 del ceco Jan Kopecky, che gli italiani conoscono bene perché corre pure nel tricolore, del quale è uno dei “fantastici quattro” in lizza per lo scudetto. Il terzo gradino provvisorio, con 30 punti, è del belga Freddy Loix, che nelle ultime due uscite (Madeira e Barum) ha inanellato altrettante vittorie, sommate a quella di Ypres.

Particolarmente calda la situazione del tricolore: a Udine ha vinto Paolo Andreucci, con la Peugeot ufficiale, ma Luca Rossetti (Abarth) ha mostrato di essere forse il suo più convinto antagonista. A Sanremo si attendono prestazioni superiori anche dall’altro ufficiale Abarth, Giandomenico Basso, e pure da Jan Kopecky, che difende i colori di Skoda Italia e lotta quindi con due obiettivi. Pure Renato Travaglia e Piero Longhi cercheranno di porsi sotto i riflettori di una ribalta internazionale.

Le ricognizioni del percorso si svolgeranno il 21 e 22 settembre, con modalità ed orari definiti e sotto lo stretto controllo degli ufficiali di gara. Dopo questo primo momento, i concorrenti potranno compiere le operazioni di verifica amministrativa e tecnica già dalla serata di mercoledì 22 presso il piazzale della ex stazione ferroviaria. Alle 18 della stessa giornata avrà luogo l’apertura del villaggio rally all’interno del parco assistenza, posizionato come al solito sul lungomare.

Le verifiche proseguiranno l’indomani, quando ci sarà lo shake down, il test con le vetture da gara in località San Romolo. Esaurita la fase preliminare, la gara scatterà alle 13 di venerdì 24 settembre. Sarà una giornata dura ed esaltante insieme, che terminerà a Sanremo oltre la mezzanotte. Il programma prevede le sfide su strade che appartengono di diritto alla storia sportiva: Coldirodi, Apricale e Monte Bignone, prima da correre singolarmente, poi tutte insieme andando a formare la temuta “Ronde” di ben 44 chilometri.

Sabato 25 settembre la giornata conclusiva, con altre cinque prove speciali, nello specifico quattro più quella “televisiva” della Rai di Bajardo, lunga neppure due chilometri ma buona per far apprezzare al grande pubblico l’essenza della specialità delle corse su strada. Le altre due prove, quelle del monte Ceppo e Passo Teglia, sfiorano entrambe i trenta chilometri, quindi parlare di giornata “tranquilla” è certamente fuori luogo. Alle 15.37 l’epilogo.

Via | Acisanremo.it

  • shares
  • Mail