Al via il XXII Rallye Elba Storico



Mancano oramai poche ore, al sentire accendere i motori e ammirare le sfide del XXII Rallye Elba Storico-Trofeo Locman Italy. I protagonisti del Campionato Europeo ed Italiano Rally Storici in queste ore si stanno portando sull'isola più grande dell'arcipelago toscano pronti per affrontare al meglio l'ottava prova del Campionato Europeo Rally Storici e la penultima della serie tricolore della specialità, in programma per il prossimo week-end, dal 16 al 18 settembre.

Anche quest'anno si è registrato un successo di adesioni, con ben 123 iscritti, suddivisi in 86 per il Rally ed in 37 per la Regolarità Graffiti.
LA CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE
Il primo momento ufficiale dell'evento avrà luogo giovedì 16 settembre, alle ore 16,00 con la conferenza stampa di presentazione organizzata presso l'Hotel Select a Marina di Campo.

UNA GARA CHE SI ANNUNCIA MONDIALE
Quello che ACI Livorno Sport sta andando a proporre sarà come al solito un evento ricco di spunti tecnici e sportivi di valore assoluto. Quest'anno più che mai assume un tono mondiale: tra le ben quattordici nazionalità rappresentate, ai nastri di partenza ci sarà un concorrente che arriva dal Canada.

Sono in arrivo inoltre piloti e copiloti da Austria, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Norvegia, Principato di Monaco, Repubblica Ceca, Repubblica di San Marino, Svezia e Svizzera. Scorrendo l'elenco iscritti diffuso nella mattina odierna si annunciano sfide di grande effetto, in quanto i migliori interpreti dei due campionati ci sono praticamente tutti. In più la gara sarà avvalorata, come consuetudine dall' avere al via le 37 vetture dei partecipanti all'Elba Graffiti di regolarità sport. Anche questo caso l'appuntamento isolano è uno di quelli che i regolaristi amano maggiormente nel contesto nazionale.

Sulla scia del grande successo di partecipazioni nelle stagioni precedenti e del forte consenso ottenuto sia dagli appassionati che degli addetti ai lavori (dodici le nazioni rappresentate nel 2009 fra i concorrenti, 6000 unità circa il movimento registrato dei presenti con vari ruoli all'evento), la gara verrà proposta con alcune stimolanti novità per quanto riguarda il percorso di gara, strutturato su tre giornate, dalla serata di giovedì 16 al pomeriggio di sabato 18 settembre.

Una gara ricca di storia, che riporta alla mente i tempi ruggenti del rally. Il Rallye Elba è semplicemente questo, l'essenza della specialità. Perciò, per confermare la ricca tradizione è stato ricavato un percorso che si ispira al passato ma guarda comunque all'attualità e magari anche al futuro. Le strade elbane, infatti, che paiono disegnate proprio per una competizione di auto, offriranno anche per il 2010 notevoli spunti tecnici e sportivi.

IL DETTAGLIO DELLE PROVE SPECIALI
Il grande ritorno del Rally a Capoliveri, giovedì 16 Settembre 2010

Prova Speciale n.1 - DUE COLLI (KM. 11,600)
Passaggio teorico 1° concorrente: 16/9 ore 21.42
Chiusura strada: dalle 20:30 alle 23.45

La prova più varia.
Nata dall'unione di due prove che hanno fatto la storia del rally, quelle che cavalcano il Colle Monumento e il Colle Reciso, si divide in più parti con altimetrie e fondi asfaltati variabili.
La prima parte, che inizia in località Filetto per poi portarsi sulla provinciale del Monumento, è una strada in veloce ascesa fino alla vetta del colle stesso, che mette in risalto le potenze dei motori. Poi, la strada comincia a scendere su un buon asfalto fino alla frazione di Lacona.

Improvvisamente la Prova lascia la provinciale e va ad interessare un tratto di percorso nell'interno della stessa frazione in cui si delineano una prima parte veloce ed una seconda stretta ed impegnativa, con l'asfalto che si sporca leggermente.
La Prova entra poi sulla via del Colle Reciso, con una leggera ma velocissima salita prima dello scollinamento che precede la discesa finale, in un misto veloce e tortuoso.
A parte i primi metri in Filetto e la fase di attraversamento di Lacona l'asfalto è buono.
Si corre in notturna.

Prova Speciale 2 - CAPOLIVERI (KM. 4,690)
Passaggio teorico 1° concorrente: 16/9 ore 22.30
Chiusura strada: dalle 21:00 del 16/9 alle 1:00 del 17/9

La Prova meno conosciuta.
A seguito dell' interesse dell' Amministrazione Comunale e di un numeroso gruppo di appassionati, Capoliveri tornerà ad ascoltare il rombo dei motori delle automobili storiche da corsa con una prova speciale del Rallye Elba Storico.

Nel mondo dei rally è già accaduto che una prova speciale sia iniziata o finita nella periferia di un paese o di una città ed è già accaduto che le stesse periferie dei centri abitati fossero attraversate da un tratto di prova speciale, ma nel caso di Capoliveri la cosa è ben diversa.

La partenza avrà luogo ai limiti del centro del paese per poi proseguire lungo il perimetro del versante Sud che domina il Golfo Stella, quindi entrando nel centro storico, sfiorando la piazza principale, percorrendo le anguste vie del paese, costringendo i concorrenti a bruschi saliscendi e curve cieche non prive di angoli vivi e gradini al bordo della strada, ostacoli veramente insidiosi dove il minimo errore di guida potrebbe facilmente compromettere l'integrità delle auto ed il loro proseguo della gara.

La prova speciale è di 4,6 km, quindi relativamente breve, ma a parere degli addetti ai lavori, estremamente tecnica e con un elevato grado di difficoltà; il tratto urbano non consente alcuna tregua ai piloti ed ai loro navigatori a causa del continuo succedersi di curve e ad aggravare la fatica, il fondo variamente sconnesso o soggetto a variazioni di inclinazione, il tutto in notturna per aumentare il grado di spettacolarità dell'evento.

Saranno presenti oltre 30 Ufficiali di Gara per garantire il corretto svolgimento della prova, i quali avranno il supporto di addetti alla sicurezza che avranno il compito di indicare al numeroso pubblico atteso, i luoghi più idonei da dove poter assistere all'evento. A tale proposito è utile segnalare che le numerose rampe di gradini, che dalla circonvallazione del paese salgono verso il centro dello stesso, rappresentano naturali gradinate, garantendo sicurezza e ampia visibilità agli spettatori.

Il servizio d'emergenza sarà assicurato da 2 ambulanze con medico a bordo e 2 mezzi antincendio, carri attrezzi e mezzi dotati di cavi da rimorchio per rimuovere le eventuali automobili danneggiate lungo il percorso e da numerose unità delle forze dell'ordine per garantire il rispetto della sicurezza pubblica.
Un piccolo esercito di oltre 100 persone tra uomini e donne che lavoreranno all'unisono, per assicurare ai concorrenti le stesse emozioni di coloro i quali corrono nel circuito di Montecarlo, mentre il pubblico assisterà all'avvicendarsi non di 22 auto da corsa, ma ad oltre 90, per un totale di quasi 2 ore di puro spettacolo unico nel suo genere data la peculiarità del percorso.

Ad arricchire la manifestazione sarà presente anche la mostra fotografica, modellistica e oggettistica Capoliveri e la storia del Rallye Elba, curata da Davide Costa, installata nei locali sottostanti la piazza centrale. Sempre in piazza Matteotti, giovedì sera, in attesa della partenza della prova speciale, la proiezione difilmati delle prime edizioni del rally elbano, mentre il venerdì oltre alla simbolica premiazione dei migliori nella prova Capoliverese e alla proiezioni si aggiungerà anche il mercato dei prodotti tipici Arcipelago a km. 0”.

Prova Speciale 3/6 - MONUMENTO (KM. 5,900)
Passaggio teorico 1° concorrente: 17/9 ore 09.12 - 12.46
Chiusura strada: dalle 08.00 alle 15.00

Un imitabile esempio di piesse
Interessa i primi 6 chilometri della PS 1. Termina prima dell'ingresso nella frazione di Lacona.

Prova Speciale 4/7 - RIO-CAVO (KM. 6,260)
Passaggio teorico 1° concorrente: 17/9 ore 10.10 - 13.44
Chiusura strada: dalle 09:00 alle 16.00

La Prova Speciale più veloce.
L'altimetria è poco variabile, la prova inizia con una leggera salita per poi terminare in leggera discesa. Collega il comune di Rio Marina con la frazione di Cavo, scorrendo in una strada che costeggia il mare sul versante orientale dell'isola.
E' un percorso che va ad esaltare le potenze dei motori, ma anche la qualità del pilota che predilige le traiettorie su curve veloci e non chiuse. Asfalto ottimo.

Prova Speciale 5/8/11/14 - MONTE PERONE (KM. 14,560)
Passaggio teorico 1° concorrente: 17/9 ore 11.38 - 15.12
Chiusura strada: dalle 10:30 alle 17.30
Passaggio teorico 1° concorrente: 18/9 ore 10.27 - 14.13
Chiusura strada: dalle 09:20 alle 16.20

La Prova Speciale più temuta.
Il Monte Perone è considerata dai più, tra chi ha avuto modo di correrla, la più bella ed impegnativa della gara, oltre che la più temuta da tutti i concorrenti
Negli anni ha subito qualche modifica nella parte iniziale, in questa edizione si ritorna ad una versione già percorsa qualche anno addietro, andando a percorrere la provinciale che collega Marciana Marina a Poggio, in un tratto con diversi tornanti che culmina proprio nel centro di Poggio dove l'ultimo di questi (all'altezza del ristorante Publius) ha sempre attratto un folto pubblico.

Uscendo dall'abitato, il percorso si immette nella strada che porta alla vetta del Monte Perone, salendo fino ai 600 metri di altitudine, passando tra curve e tornanti in una carreggiata ridotta spesso all'osso e con un asfalto reso infido dalle foglie dei numerosi alberi che accompagnano la via. Dopo lo scollo la Prova si inserisce in un altro tratto di strada impegnativo, con un misto inziale e veloce che lascia il posto ad una serie di tornantini stretti che porteranno le vetture ad affrontare il bivio dell'Accolta, altra posizione che sembra

fatta apposta per incantare le pupille di chi sarà presente, una delle più frequentate sicuramente di tutto il rally. Il percorso termina in una provinciale molto larga che conduce alle porte dell'abitato di San Piero, il quale verrà apprezzata dai piloti amanti delle traiettorie pulite.

Prova Speciale 9/12 - VOLTERRAIO (KM. 5,780)
Passaggio teorico 1° concorrente: 18/9 ore 8.28 - 12.14
Chiusura strada: dalle 07:20 alle 14.20

La prova classica del Rally dell'Elba.
Da sempre presente in tutti i Rally dell'Elba, è una Prova molto spettacolare nonché impegnativa per la carreggiata stretta e le numerose curve. La prima parte risulta completamente in ascesa e piuttosto impegnativa per i piloti, che si troveranno di fronte numerose curve ma tutte abbastanza ampie, con traiettorie pulite.

Terminata la salita si affronta un tratto pianeggiante in cui le qualità dei piloti si esaltano in tratti affascinanti come quello che conduce le vetture in un vero e proprio canyon attraversando due pareti ripidissime in prossimità dello scollinamento.
La seconda metà della Prova è tutta in discesa con un paio di rettilinei velocissimi che anticipano una serie di tornanti e di curve molto impegnative.
Nel primo tratto l'asfalto non è in buono stato, mentre dalla metà in poi è stato appena rifatto.

Prova Speciale 10/13 - PARATA-FALCONAIA”(KM. 11,820)
Passaggio teorico 1° concorrente: 18/9 ore 9.01 - 12.47
Chiusura strada: dalle 08:00 alle 14.50

La più amata.
Un'altra Prova classica del Rally dell'Isola d'Elba, che era stata riproposta in una versione zoppain diverse edizioni degli anni 90 e dei primi anni del decennio partendo da Rio nell'Elba e andando verso Cavo, tralasciando la metà della Falconaia che da cinque anni è stata invece rispolverata nella sua interezza. Rovesciando la direzione, con la partenza poco fuori Cavo, l'Organizzatore inoltre consente ai piloti di affrontare la curva più spettacolare del rally, quella che in gergo gli elbani chiamano l'Inversione, con la lettera iniziale maiuscola, proprio a due passi dal comune di Rio Elba, dopo aver affrontato una prima parte intervallata da un misto veloce e curve abbastanza chiuse, piuttosto pianeggiante.

Dopo l'Inversione i piloti affronteranno la leggendaria serie di tornanti prima in salita e poi in discesa, nella versione asfaltata della mitica Falconaia, che conduce verso l'abitato di Nisporto. L'asfalto risulta abbastanza sconnesso in diversi punti è la prova dove il 'manico fa la differenza.

LA GARA CORRE ANCHE SUL WEB
Il forte interesse per la gara è stato decretato anche dal vero proprio boom di accessi al sito internet www.rallyelbastorico.it: dal primo settembre ad oggi ha registrato oltre 150.000 accessi e quasi 35.000 pagine visitate. Si tratta di un luogo di incontro dinamico dove oltre a trovare tutte le informazioni che descrivono la gara, quest'anno, chi corre avrà la possibilità di registrarsi al sito stesso potendo disporre di uno spazio proprio dove inserire foto e curriculum sportivo nell'apposito archivio piloti consultabile da tutti gli utenti.

LA DIRETTA DELLE FASI AGONISTICHE
Come lo scorso anno anche per il 2010 verrà organizzata la diretta internet delle giornate di gara. Si potrà quindi assistere alla gara davanti al PC comodamente seduti a casa, grazie alla collaborazione instaurata con il portale www.rallyrevival.it, che curerà l'inserimento delle news di concerto con l'ufficio stampa.

L'OROLOGIO LOCMAN RALLYE ELBA, UN MUST AL POLSO DI CHI AMA LO SPORT DELL'AUTO
LOCMAN lo definiremo semplicemente un nome ed una garanzia. Nome perché il marchio che è nato proprio all'Isola d'Elba negli anni ottanta si è inserito con forza e qualità nel contesto delle maggiori griffes internazionali di orologeria e della moda. Una Garanzia perché per il Rallye Elba Storico è proprio tale, affiancando il nome LOCMAN a quello della gara anche per il 2010.

Anche per quest'anno, rafforzando quindi la joint con la factory di Marina di Campo, viene riproposta la grande promozione dell'orologio che il Comitato Organizzatore Aci Livorno Sport mette a disposizione un bellissimo ricordo della gara a tutti coloro che desiderano mettere in bella mostra il proprio amore per lo sport dell'auto con un oggetto unico ed irripetibile.
L´orologio, prodotto espressamente per Rallye Elba Storico in serie limitata di 150 esemplari sarà addirittura personalizzato con il numero di gara, mediante l'incisione sul retro della cassa.

GLI ORARI E LE DISTANZE
Partenza alle 21,30 del 16 settembre dal lungomare di Marina di Campo ed arrivo della prima porzione di gara, tre settori, alle 23,20. A quell'ora i concorrenti avranno corso due prove speciali ed entreranno quindi nel riordinamento notturno, previsto sempre a Marina di Campo. L'indomani, venerdì 17 settembre ripartiranno alle ore 09,00 per terminare la giornata alle 16,00 dopo altre sei prove. La giornata di chiusura, sabato 18 settembre, avvierà le sfide alle 07,45 per chiuderle definitivamente alle 15,00, anche in questo caso a Marina di Campo. In totale il rally misura 476,180 chilometri, dei quali 134,230 cronometrati, vale a dire il 28,19% dell'intera distanza.

LA LOGISTICA CONFERMATA
Nulla di modificato per quanto riguarda la logistica del Rally, il Quartier Generale della manifestazione rimarrà a Marina di Campo, presso le funzionali strutture dell'Hotel Select, dove saranno organizzate le sedi della Direzione di Gara, della Segreteria e della Sala Stampa.

I PARTNER: INSIEME ALLA GARA CON PASSIONE
Locman Italy, Moby Spa, Comune di Campo nell'Elba, Hotel Select, Eni, Ip Bozzi, Comune di Capoliveri ed ovviamente l'Automobile Club Livorno anche per l'edizione 2010 della gara saranno al fianco dell'organizzazione confermando la loro forte passione per lo sport dell'automobile ed in modo particolare per il Rally all'Isola d'Elba.

Via | Comunicato Stampa

www.rallyelbastorico.it

  • shares
  • Mail