Rally Sanremo: Basso al comando dopo la prima tappa

rally sanremo

Giandomenico Basso si trova al comando del 52° Rally Sanremo, dopo una giornata faticosa, con sei speciali molto impegnative. La pioggia caduta a tratti ieri mattina ha messo in apprensione piloti e squadre per le scelte delle gomme, che spesso si sono rivelate vincolanti per il risultato delle singole prove.

Il pilota ufficiale Abarth, dopo tre quarti di gara passati a cercare il miglior ritmo possibile ed a sfruttare al meglio le qualità del suo bolide, ha sferrato l'attacco lungo i quarantaquattro chilometri della Ronde in notturna, chiudendo così al vertice con 5"2 su Paolo Andreucci.

Quest’ultimo, con la Peugeot 207 S2000 ufficiale italiana, era stato particolarmente brillante nella tattica di gara, riuscendo a passare in testa dalle prime battute, tenendo a freno i diversi stranieri pronti a tentare l’allungo, come avevano cercato di fare l’inglese Kris Meeke (Peugeot) ed il finlandese Juho Hanninen (Skoda).

La giornata, conclusa ben oltre la mezzanotte, ha assegnato il terzo posto all’altro ufficiale Abarth Luca Rossetti, staccato di 17”5 dal vertice, dopo una prestazione all’insegna della cautela. Proprio la speciale della ronde ha rivalutato in pieno le quotazioni dei piloti italiani, con Meeke e Hanninen incappati entrambi in errori che ne hanno condizionato il rendimento. I due occupano la quarta e la quinta posizione provvisoria, staccati l’uno dall’altro di soli 2”2.

Oggi la giornata conclusiva, a partire dalle 7,50. Sono in programma altre cinque prove speciali: quattro più quella “televisiva” della RAI di Bajardo, lunga neppure due chilometri, ma buona per far apprezzare al grande pubblico l’essenza della specialità delle corse su strada. Le altre due prove, quelle del monte Ceppo e Passo Teglia, sfiorano entrambe i trenta chilometri, quindi è fuori luogo parlare di giornata “tranquilla”. Alle 15,37 l’epilogo.

Classifica dopo la prima tappa:

01. Basso – Dotta (Abarth Grande Punto) in 1h15’50”6
02. Andreucci – Andreussi (Peugeot 207 Super 2000) a 5”2
03 Rossetti – Chiarcossi (Abarth Grande Punto) a 17”5
04. Meeke- Nagle ( Peugeot 207 Super 2000) a 46”9
05. Hanninen – Markkula (Skoda Fabia) a 49”16
06. Bouffier – Panzeri (Peugeot 207 Super 2000) a 56”4
07. Loix – Miclotte (Skoda Fabia) a 58”2
08. Kopecky – Stary (Skoda Fabia 2000) a 1’28”2
09. Cunico – Pollet (Peugeot 207 Super 2000) a 1’33”3
10. Perico – Carrara (Peugeot 207 Super 2000) a 1’33”8

Via | Press Office

  • shares
  • Mail