CIVM: Pieve torna titolare della Cronoscalata dello Spino



Nel 2011 si aprirà un nuovo capitolo nel percorso dello Spino nell'ambito delle più importanti cronoscalate italiane: la Pro-Spino Team, dopo aver acquisito la licenza CSAI da Organizzatore, grazie all’affiancamento ufficiale, ai consigli e alla pluriennale esperienza dello staff della Scuderia Etruria di Bibbiena, diventa titolare della “Cronoscalata dello Spino”, esito previsto e pianificato del cammino comune avviato nel 2002.

Una decisione maturata di comune accordo tra Pieve e Bibbiena, un passaggio di consegne avvenuto con l'orgoglio e la consapevolezza, da parte della Scuderia Etruria, di avere contribuito a formare al meglio il gruppo di giovani appassionati pievani, tanto da poter consegnare loro le chiavi della macchina organizzativa dello Spino, certi che sapranno condurla con la stessa passione e identico impegno.
I rapporti tra Pro-Spino Team e Scuderia Etruria non terminano comunque con questo passaggio di consegne. Bibbiena e Pieve resteranno ancora unite nell'avventura dello Spino in nome dello sport e di un'amicizia che dura ormai da più di nove anni, come resterà indimenticato, da Pieve, tutto il lavoro e le forze investite in queste nove edizioni di Spino da Paolo Volpi, Loriano Norcini e tutto il team della scuderia Etruria, affinché la gara tornasse ai fasti e alla importanza degne della fama e della tradizione dello Spino.


La prima mossa ufficiale e autonoma della Pro-Spino Team è stata quella dell'iscrizione a calendario CSAI della “Cronoscalata dello Spino”, in attesa poi dell’approvazione definitiva dei calendari e delle titolazioni delle gare che avverrà a dicembre presso la sede centrale dell'ACI-CSAI a Roma, confidando nella conferma della validità per il CIVM.

Sono passati quasi dieci anni da quando, dopo la chiamata di uno dei fondatori dello Spino, Adriano Gradi, la Scuderia Etruria di Bibbiena incontrò la Pro Loco di Pieve S. Stefano, nel 2001, per rilanciare la “Cronoscalata dello Spino”, colmando un vuoto di calendario nel settore velocità in salita che durava dagli anni '90, sentito soprattutto da chi non dimenticava il glorioso passato di questa gara automobilistica.

Spinti dalla passione per questo sport, la scuderia Etruria, con in testa Paolo Volpi e Loriano Norcini, hanno avuto il coraggio e il merito di reinvestire sulla celebre gara pievana e l’intelligenza di coinvolgere nell'organizzazione la gente di Pieve, quella costola della Pro-Loco che ha poi originato l'ASD Pro-Spino Team. Si è ravvivata quindi quella scintilla di passione per i motori mai del tutto sopita nei pievani e in molti hanno risposto, con entusiasmo, all’appello della Scuderia Etruria, rendendosi disponibili come volontari per dare una mano a rimettere in piedi la gara.

Dal volontariato è nata poi l’esigenza di dare una struttura a questo gruppo di giovani appassionati, fondando l’associazione Pro-Spino Team. Con il giovane presidente Alessandro Pigolotti e i membri del direttivo sempre più coinvolti dalla Scuderia Etruria negli aspetti organizzativi della gara più cruciali e delicati, acquisendo preziosa esperienza e maturando insieme alla gara che piano piano è stata riportata prima alla validità di “Trofeo Italiano Velocità Montagna” (TIVM) e finalmente ai fasti del “Campionato Italiano Velocità Montagna” (CIVM).

Via | Comunicato Stampa

  • shares
  • Mail