Jean Todt fiducioso: "La F1 ha un futuro solido"

todt

Jean Todt è fiducioso sul futuro della Formula 1. Il presidente della Fia vede delle note positive nello sport e nell'economia, che si sta tirando fuori dalla crisi finanziaria. L'universo dei Gran Premi ha pagato l'uscita, nel giro di un anno, di tre grossi costruttori come Bmw, Toyota e Honda, costretti a fare i conti con bilanci meno floridi del solito, che suggerivano di non proseguire un'avventura lontana dagli esiti sperati.

Nonostante questo, il Circus ha resistito alla tempesta, rivedendo la sua fisionomia e accogliendo nuovi protagonisti. Il lavoro svolto ha avuto i suoi effetti sullo spettacolo, offrendo un campionato quanto mai combattuto, per il piacere degli appassionati e del pubblico televisivo. Todt è soddisfatto di questo e rivolge un attestato di stima anche ai nuovi team: "Dire che le tre squadre entrate quest'anno stanno facendo bene il loro lavoro. Anche se nessuna ha segnato dei punti, meritano il nostro rispetto".

"Loro -prosegue il numero uno della federazione- hanno dimostrato di essere molto coraggiose ad entrare nel gruppo. Ora possono crescere". Ricordiamo che la griglia attuale conta 12 scuderie, ma se ne possono sostenere fino a 13. Tuttavia, il francese dice di essere felice dello stato attuale della categoria: "Mi sembra un buon numero, è un risultato incoraggiante. Speriamo di aver messo definitivamente la crisi alle spalle".

Via | Thef1times.com

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: