Ferrari, Massa: "Non vedo l'ora di essere in pista"

felipe

Ormai sono davvero pochi i giorni che ci separano dal Gran Premio del Brasile di Formula 1, penultima tappa del campionato del mondo 2010. La pista di Interlagos è pronta ad accogliere gli uomini del Circus, per un appuntamento molto importante in chiave iridata. A San Paolo si potranno decidere le sorti di una stagione piuttosto combattuta. I favori del pronostico vanno a Fernando Alonso, che ha guadagnato in Corea la leadership della classifica conduttori, con una Ferrari in ascesa.

Questo trend regala fiducia a Felipe Massa, ansioso di far bene davanti al pubblico di casa. Il pilota brasiliano del "cavallino rampante" si presenta all'appuntamento con grande determinazione, convinto che la sua "rossa" possa trovare il giusto passo su un tracciato dove le creature di Maranello sono spesso andate bene.

Anche lui, come il compagno di squadra, non si lancia in proclami di gloria, perché l'umiltà è il miglior viatico per il successo, ma è chiaro che coltiva la speranza di un bel risultato, per il piacere suo, del pubblico e della squadra, ancora in corsa per il titolo costruttori. Alonso aveva detto negli scorsi giorni: "Affronteremo la tappa di Interlagos con lo stesso spirito delle altre: concentrati sul nostro lavoro, determinati ad ottenere il massimo da ogni opportunità, consapevoli che i conti si faranno ad Abu Dhabi". Massa condivide l'analisi e si prepara ad offrire il suo contributo, evitando di abbandonarsi a facili entusiasmi.

In questi giorni il pilota brasiliano si è occupato di attività promozionali, che lo hanno avvicinato alla gente. La sua testa, però, è alla gara di domenica, dove immagina il calore dei tifosi. Ecco come vive l'attesa, nelle parole scritte sul blog personale:

Presto arriverà il momento di coprire la breve distanza fra la mia casa a San Paolo e il circuito di Interlagos, dove inizierà il weekend del Gran Premio del Brasile. Non vedo l’ora che sia venerdì, perché di tante gare che ho dovuto saltare l’anno scorso questa è stata quella che mi è mancata di più. Sono in Brasile dal martedì successivo al Gran Premio di Corea ed è stato un periodo piuttosto pieno di impegni, in parte di piacere in parte di lavoro.

Lo scorso weekend sono stato alla nostra casa di campagna con i miei familiari per il matrimonio di mia sorella e ora sono di nuovo a San Paolo dove sto facendo una serie di eventi promozionali: non mi disturbano, perché fanno parte del normale viaggio d’avvicinamento a questo appuntamento. Oggi pomeriggio sono stato al Salone dell’Automobile dove ho visitato lo stand della Ferrari: è stato bello vedere tanta gente entusiasta che era lì per ammirare le nostre macchine, in particolare la 599 GTO.

Cresce l’attesa per questo fine settimana, anche se siamo reduci da un evento ancora più importante come le elezioni presidenziali. Per la prima volta avremo una donna Presidente, Dilma Roussef: Lula ha fatto un bel lavoro per il Brasile negli ultimi otto anni e spero che si continui su questa strada.

Anche se questa settimana è molto piena, la attendo sempre con piacere perché è una sensazione fantastica vedere il pubblico di casa sulle tribune da venerdì in avanti fare un tifo rumorosissimo per me e per gli altri piloti brasiliani. Ce ne sono ben quattro quest’anno, il che non farà che aumentare l’interesse. Per Bruno Senna e Lucas Di Grassi sarà l’esordio in Formula 1 in Brasile: i tifosi sanno bene che non dispongono di una macchina competitiva ai massimi livelli quindi dovranno cercare di godersi il fine settimana.

Anche se Bruno ha un cognome importante, la gente capisce che è limitato da quello che ha a disposizione e lo stesso si può dire per Lucas. Da pilota brasiliano posso dire che la folla ti dà davvero qualcosa in più e ne ho avuto una prova tangibile in prima persona: nelle ultime tre gare che ho fatto qui ho sempre avuto ottimi risultati – due vittorie, un secondo posto e tre pole position – e sarebbe bello continuare così.

Anche in anni in cui la nostra macchina magari non era competitiva ai massimi livelli è sempre andata bene ad Interlagos e spero che ciò si ripeta anche quest’anno. Nelle ultime gare in Asia la monoposto si è comportata bene, il che è incoraggiante, ma è anche vero che la Red Bull s’impose l’anno scorso e sono sicuro che saranno di nuovo molto forti.

Non ci sono cambiamenti nel tracciato, che conserva intatte tutte le sue caratteristiche. Mi piace l’atmosfera che si respira qui e credo che sia un appuntamento piuttosto popolare nel nostro mondo: la pista è fantastica e di solito ci sono gare molto spettacolari perché ci sono sempre dei sorpassi.

Spero che sia un bel weekend. In termini di condizioni meteorologiche, al momento sono buone: fa piuttosto caldo, intorno ai 25°C, ma non vale la pena affidarsi troppo alle previsioni perché qui la situazione può migliorare o peggiorare molto velocemente. Tutto quello che posso dire è che quando ad Interlagos piove, piove davvero tanto!

Per quanto riguarda il campionato, questa sarà una gara molto importante, ma tutti noi alla Ferrari la stiamo preparando come tutti gli altri Gran Premi, inutile cambiare approccio. L’elemento più importante sarà l’affidabilità, già il venerdì quando sarà utile completare tutto il lavoro in programma prima di affrontare le qualifiche. Sabato pomeriggio avremo distacchi molto contenuti, considerata la lunghezza del circuito. Domenica in gara la priorità sarà arrivare al traguardo, poi vedremo dove saremo.

Felipe Massa

Via | Ferrari.com

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: