GP Abu Dhabi, osservazioni ed orari della sfida di Yas Marina

abu dhabi

Il campionato di Formula 1 giunge alla tappa conclusiva. La chiusura delle danze è prevista per il fine settimana sul circuito di Yas Marina, ad Abu Dhabi. In questa cornice di sfarzo si disputerà l'ultimo Gran Premio dell'anno. Ormai assegnato il titolo costruttori, vinto con merito dalla Red Bull, resta ancora da decidere quello piloti. In corsa per il mondiale ci sono quattro protagonisti, ma le maggiori probabilità vanno a Fernando Alonso e Mark Webber.

Lo spagnolo della Ferrari guida la classifica con 8 punti di vantaggio sull'australiano della Red Bull. Ancora in lotta per il successo iridato, ma con chance minori, il tedesco Sebastian Vettel, staccato di 15 lunghezze, nonostante il successo di domenica a Interlagos. La matematica assegna qualche possibilità anche a Lewis Hamilton, ma l'asso di Stevenage paga un ritardo di 24 punti dal vertice, che potrebbero essere rimontati solo con un miracolo.

Nella capitale degli Emirati Arabi Uniti i tifosi assisteranno a un grande duello, in un impianto progettato dall'architetto tedesco Hermann Tilke. Qui, a due passi dal parco tematico dedicato al suo mito, il "cavallino rampante" cercherà di portare Alonso sul trono della categoria, ma i rivali non gli renderanno la vita facile, potendo contare sulla monoposto più performante del gruppo.

In caso di vittoria di Webber, Alonso sarà costretto ad arrivare secondo per centrare l'obiettivo. L'impresa non è così scontata, vista la determinazione di Vettel. Anche Hamilton, poi, cercherà di dire la sua. Presto sapremo come andrà a finire. Resta il fatto che la Red Bull corre il rischio di perdere il mondiale conduttori pur avendo l'auto di riferimento. Questo deve fare riflettere i vertici aziendali, costretti peraltro a non utilizzare i giochi di squadra nell'ultima gara, dopo aver contestato quelli della Ferrari per buona parte della stagione. Con la sfida di Abu Dhabi si chiude pure l'esperienza nel Circus della Bridgestone.

Informazioni

Lunghezza del circuito: 5,554 km
Giri da percorrere: 55
Distanza totale: 305,361 km
Numero di curve: 21 – 12 a sinistra, 9 a destra
Senso di marcia: antiorario
Mescole Bridgestone: supersoffici/medie

Primati

Giro prova: 1:39.695 – L Hamilton – McLaren Mercedes – 2009
Giro gara: 1:40.279 – S Vettel – Red Bull Renault – 2009
Distanza: 1h34:03.414 – S Vettel – Red Bull Renault – 2009
Vittorie pilota: 1 – S Vettel
Vittorie team: 1 – Red Bull
Pole pilota: 1 – L Hamilton
Pole team: 1 – McLaren
Km in testa pilota: 217 – S Vettel
Km in testa team: 217 – Red Bull
Migliori giri pilota: 1 – S Vettel
Migliori giri team: 1 – Red Bull
Podi pilota: 1 – Vettel, Webber, Button
Podi team: 2 – Red Bull

Albo d'oro

2009 Sebastian Vettel – Red Bull Renault

GP Abu Dhabi, orari in tv

Venerdì 12 novembre

13:00-14:30 (10:00-11:30) Prove Libere 1 – Rai Sport 2
17:00-18:30 (14:00-15:30) Prove Libere 2 – Rai Sport 2

Sabato 13 novembre

14:00-15:00 (11:00-12:00) Prove Libere 3 – Rai Sport 2
17:00-18:00 (14:00-15:00) Qualifiche – Rai Due

Domenica 14 novembre

17:00 (14:00) Gara – Rai Uno

Tra parentesi gli orari italiani

Via | F1grandprix.it

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: