F1, Force India punta al quinto posto nel 2011

sutil

La Force India punta al quinto posto nella classifica costruttori del prossimo anno. In fondo era questo l'obiettivo per il 2010, anche se la squadra si è dovuta accontentare della settima piazza finale, a un solo punto dalla Williams. Il team manager Andy Stevenson si è comunque congratulato con i suoi per l'impegno profuso durante la stagione, che era partita sotto i migliori auspici dopo il quinto posto di Adrian Sutil in Malesia, terza tappa del calendario iridato.

Queste le sue parole: "Come team abbiamo svolto un ottimo lavoro nel 2010, specie considerando da dove veniamo". Resta il fatto che nelle ultime sei sfide il gruppo indiano ha raccolto solo 10 punti, contro i 28 messi in cassa dalla formazione di Grove, che ha effettuato il sorpasso in Brasile. "Purtroppo -aggiunge Stevenson- nell'ultimo terzo di stagione i rivali hanno fatto meglio di noi. Sono convinto che nel 2011 ci presenteremo più forti in griglia".

La speranza è che la crescita qualitativa della factory di Silverstone aiuti la nascita di una vettura più veloce. In tal senso il manager è molto chiaro: "Stiamo aumentando la nostra capacità in termini di dotazione e ingegneria. Il quinto posto era l'obiettivo già quest'anno, ma lo sarà ancor di più nella prossima stagione. Non ci fermeremo fino a quando non lo avremo raggiunto. Dobbiamo lavorare duramente e sviluppare il più possibile il prodotto. Speriamo di essere molto competitivi".

Dal punto di vista finanziario la situazione è congrua agli sforzi richiesti, visto che titolare della scuderia è Vijay Mallya, il cui patrimonio personale vale secondo Forbes 1.5 miliardi di dollari. La sua dotazione finanziaria e la passione per l'universo a quattro ruote dovrebbero rappresentare delle buone garanzie di tenuta. Ricordiamo che il suo tesoro comprende una collezione di oltre 260 auto sportive, di lusso e da corsa distribuite in diversi paesi.

Alcune di esse saranno ospitate in un museo sul lungomare di Sausalito (California), dove il paperone indiano metterà in mostra anche delle barche racing, perché lui ama tutti i mezzi di trasporto, aerei, treni e yacht compresi. L'impero di Mallya spazia dalla birra alle compagnie aeree, passando per molti altri business. Oratore brillante, è attivo in diversi progetti culturali e imprenditoriali. Molte le iniziative filantropiche di cui è protagonista nel mondo.

Via | Thef1times.com

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: