Sebastian Vettel vincitore del Castrol Driver Rankings



Sebastian Vettel conquistando il Titolo Mondiale ovviamente scala le classifiche, nella fattispecie quelle del Castrol Driver Rankings 2010, il pilota tedesco ha la meglio sui concorrenti, battendo di poco Webber, Loeb e Alonso.

Castrol ha applicato la stessa esperienza che utilizza nello sviluppo dei suoi lubrificanti per creare il Castrol Driver Rankings. Sponsorizzato da Autosport.com, il Castrol Driver Rankings utilizza analisi oggettive e una tecnologia altamente avanzata per misurare e classificare ogni performance di oltre 2000 piloti che gareggiano nelle 47 competizioni motoristiche più importanti ogni anno. Castrol Driver Rankings
Sebastian Vettel ha vinto il titolo piloti di Formula 1 per soli 4 punti. Perché si è aggiudicato il Castrol Driver Rankings con un margine più ampio?

Il campionato del mondo di Formula 1 assegna gli stessi punti ad ogni gara e non presta attenzione a come un pilota giunge alla vittoria, cioè se ad esempio domina tutto il weekend o se invece si aggiudica solo la gara.
Il Castrol Driver Rankings segue invece criteri diversi e le 37 settimane in cui Vettel è stato in prima posizione nella classifica dimostrano come il tedesco si sia rivelato, in molti weekend di gara, il pilota più veloce anche quando non ha vinto.


Vettel ha guidato il Castrol Driver Rankings per 37 settimane mentre ha vinto il titolo di Formula 1 solo alla fine dell’ultima gara, come è possible?

In primo luogo perché Vettel ha conquistato il doppio delle pole position rispetto agli avversari. Inoltre il Castrol Driver Rankings calcola la performance di un pilota lungo tutto il weekend di gara e non solo rispetto al risultato finale. Per esempio, un pilota ottiene più punti se parte dalla pole e conduce tutta la gara in testa rispetto ad uno che recupera posizioni partendo da una brutta qualifica.
Mentre in termini di vittorie e podi Vettel può essere paragonato a Fernando Alonso (4° alla fine), non c’è confronto in quanto a risultati nelle qualifiche e giri al comando nei vari GP. Anche il compagno di scuderia Mark Webber non regge il confronto.
Come risulta la prestazione di Sebastian Vettel confrontata con i vincitori degli anni precedenti del campionato di Formula 1?
Confrontando secondo gli stessi metodi di analisi del Castrol Driver Rankings gli ultimi campionati del mondo di Formula 1 risulta che i 24.200 punti realizzati quest’anno da Vettel siano superiori sia ai 21.828 di Jenson Button della scorsa stagione che ai 22.660 di Lewis Hamilton del 2008.

Sebastien Loeb ha vinto 8 round su 13 della stagione 2010 del WRC conquistando il settimo titolo consecutivo. Cosa deve fare un pilota che non gareggia in F1 per vincere il Castrol Driver Rankings?

Sebastien Loeb ha concluso in terza posizione il Castrol Driver Rankings, ma avrebbe potuto finire primo se Sebastian Vettel non avesse vinto uno dei 5 GP conquistati e se Mark Webber (secondo alla fine) fosse finito anche una sola volta in meno sul podio. Se Loeb vincerà 10 o più gare il prossimo anno – come ha fatto nel 2008 – sarà difficile per i piloti di F1 sottrargli la prima posizione.

Come è calcolato il Castrol Nations’ Driver Rankings e come mai l’Australia è in prima posizione?

Il Castrol Nations’ Driver Rankings è calcolato sommando i punti dei due migliori piloti di ciascuna nazione.
L’Australia ha conquistato il primo posto nel 2010 grazie alle performance di Mark Webber e di Will Power, che si sono classificati rispettivamente secondo e sesto nel Castrol Driver Rankings. A settembre la coppia australiana ha scalzato la Gran Bretagna dalla cima della classifica, poi anche i tedeschi Sebastian Vettel (primo assoluto) e Nico Rosberg (diciassettesimo) hanno superato la coppia inglese Jenson Button (settimo) e Lewis Hamilton (quinto) relegandoli al terzo posto.

Ci si aspettava che gli USA avessero una posizione migliore dati i tanti piloti presenti nel Castrol Driver Rankings. Perché hanno chiuso al quinto posto?

Perché il Castrol Nations’ Driver Rankings tiene contro solo dei punti dei 2 migliori piloti in classifica, così gli USA si sono ritrovati al quinto posto nel 2010. I piloti meglio posizionati sono stati il campione della NASCAR Sprint Cup Jimmie Johnson (ottavo) ed il suo rivale per il titolo Kevin Harvick (decimo).
Il numero complessivo di piloti americani nella top 50 rende però poco probabile la discesa degli USA nella classifica rispetto alle altre nazioni nei prossimi anni.

Con sette piloti nel campionato di F1 del 2010 (incluso il vincitore) e con una tradizione motoristica molto forte, è una sorpresa che la Germania non sia in prima posizione nel Castrol Nations’ Driver Rankings?

Sebastian Vettel, primo nel Castrol Driver Rankings, dava alla Germania grandi possibilità di competere per il primo posto anche nella classifica delle nazioni e le difficoltà di Jenson Button hanno permesso ai tedeschi di guidare effettivamente la classifica anche se solo per due settimane a maggio, proprio davanti agli inglesi.
Comunque, con il secondo miglior pilota tedesco, Nico Rosberg, mai oltre il quattordicesimo posto in classifica piloti la Germania si è dovuta accontentare di lottare per la seconda posizione dietro alla coppia australiana, che presentava Mark Webber and Will Power saldamente nella top 10 durante tutto l’anno.

Chi ha avuto la miglior prestazione singola nel Castrol Driver Rankings quest’anno?

Inaspettatamente non è stato un pilota di Formula 1 e nemmeno una star del World Rally Championship. La miglior prestazione è stata di Mike Rockenfeller (63°), Romain Dumas (170°) e Timo Bernhard (168°), che hanno collezionato 2040 punti ciascuno per la vittoria nella 24 Ore di Le Mans in giugno a bordo di un’Audi R15-plus.

Fernando Alonso ha raccolto 2026 punti nella vittoria del GP di Singapore mentre Sebastien Loeb ha totalizzato 1992 punti in sette diverse occasioni durante l’anno. Il punteggio massimo raggiunto, per 4 volte, da Sebastian Vettel è stato invece di 1868 punti.
I risultati di Vettel di quest’anno limiteranno le possibilità che il tedesco guidi il Castrol Driver Rankings anche nel 2011?

Probabilmente no. Vettel ha vinto solo 5 gare nel 2010 – un numero relativamente piccolo se paragonato ai campioni degli ultimo anni – quindi ha possibilità di conservare la prima posizione del ranking anche nel 2011. I punti che ha totalizzato nelle prime 2 gare, ad esempio, dovrebbero essere facilmente incrementabili se la sua Red Bull si dimostrasse subito affidabile e competitiva. Inoltre ha la garanzia di restare aggrappato alla prima posizione almeno fino alla seconda settimana di marzo, quando inizierà la nuova stagione della Formula 1.

Classifica finale

1 Sebastian Vettel Punti 24.200
2 Mark Webber Punti 22.079
3 Sebastien Loeb Punti 21.754
4 Fernando Alonso Punti 20.467

Per la classifica completa del Castrol Driver Rankings, visita il sito www.castroldriverrankings.com

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: