A Pablo Montoya la Formula 1 non piace



Chi non ricorda Pablo Montoya pilota discontinuo quanto veloce e spettacolare: indubbiamente capace di portare una ventata di entusiasmo nel circus di quegli anni, che non aveva molto da proporre altre allo spaziale Shumacher.

Sono ancora in molti a rimpiangere Pablito e a rivolerlo in Formula 1, ma il colombiano raffredda gli animi, dopo gli anni Williams in cui ha avuto le sue soddisfazioni il difficile periodo McLaren lo ha segnato, tanto da fargli maturare la scelta di trasferirsi in America nel campionato Nascar. Nel nuovo continente alla corte di Chip Ganassi Pablo ha trovato una sua dimensione e dice di essere felice, tanto da non pensare minimamente ad un ritorno in Europa.

Montoya prosegue dicendo di aver visto la corsa finale di F1 di Abu Dhabi, e di aver assistito al solito trenino di auto che non possono sorpassare: “Dicono che il problema fosse nel tracciato, ma onestamente a me sembra che la F1 sia sempre stata cosi.” Questa la sentenza del colombiano, e come dargli torto.

Pablo fa anche delle valutazioni su Vettel, dicendo che ha talento e meritato il titolo, e che alla fine nonostante tanti errori il campionato è andato al pilota più veloce ed alla vettura migliore.

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: