Dakar 2011: gli highlights della quattordicesima tappa. Al-Attiyah diventa Re, Sainz perde lo scettro!

Nasser Al-Attiyah entra nella storia della Dakar, con il successo nell'edizione numero 33 della celebre sfida, che il Principe del Qatar si aggiudica per la prima volta. Nella tappa conclusiva da Cordoba a Buenos Aires il dignitario arabo si è confermato leader della classifica generale, davanti al sudafricano Giniel De Villiers e allo spagnolo Carlos Sainz, anche loro su Touareg.

Per la Volkswagen è una tripletta da incorniciare, dove vincono gli sforzi del team, che ha permesso l'affermazione dei suoi alfieri in 12 delle 13 speciali disputate. Un ruolino di marcia infernale per la casa di Wolfsburg, contro cui gli avversari della Bmw hanno potuto fare davvero poco.

Il vero sconfitto è però Sainz, che si era presentato al via con un solo scopo, quello di vincere. L'ex campione del mondo rally si è dovuto piegare a un destino diverso, dove le cose non sono andate come previsto. Succede nello sport come nella vita, quindi non è il caso di farne un dramma.

Il Matador spagnolo, infatti, accetta l'esito allargando le braccia e senza recriminazioni. Pur avendo perso la "guerra", si è potuto consolare con il successo nella battaglia di ieri, dove ha incassato il 24 sigillo di tappa della sua carriera. Mai nessuno aveva fatto meglio alla Dakar

Il più vicino è Stephane Peterhanel, con una corona in meno al collo. L'interprete francese della Bmw è giunto quarto in classifica generale, dietro l'asso iberico, al quale la prestazione nell'ultima speciale non è bastata per soffiare il secondo posto a De Villiers. Ora l'appuntamento è per l'anno prossimo.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: