Porsche: più interesse per una LMP1 che per una F1

porsche

Porsche prende le distanze dalla prospettiva, più volte ventilata, di un suo sbarco futuro in Formula 1, anche se il quadro di riferimento è migliore che in passato. Alla fine dello scorso anno Matthias Mueller, presidente della casa tedesca, aveva parlato di alcuni svantaggi legati all'ingresso nel Circus, che non si riscontrano in altre categorie.

Le nuove regole, specie quelle previste per il 2013 sul contenimento dei costi, avevano creato un clima più favorevole, spingendo Hans-Joachim Stuck, responsabile dell'attività sportiva del gruppo Volkswagen, a dire: "Ora ci sono le condizioni per un possibile matrimonio con quel mondo". Anche a Zuffenhausen c'era una certa apertura verso l'ipotesi.

Ma Mueller gela le attese e insiste sul fatto che per la cavallina di Stoccarda è più realistico pensare ad altri impegni: "Ci sono alcuni aspetti interessanti nel mondo dei Gran Premi, ma altri sono meno gradevoli. La F1 resta molto impegnativa sul piano finanziario, mentre il successo è decisamente meno prevedibile che in altre serie".

Un bersaglio più probabile sarebbe un'incursione a Le Mans in classe LMP1: "Non dobbiamo necessariamente schierarci contro Audi, ma se ci fosse bisogno lo faremmo. Questo vorrebbe dire che saremmo in due a rappresentere in pista il gruppo Volkswagen, aumentando le sue probabilità di successo".

Qualche mese fa il management di casa Porsche aveva però detto: "A noi non piace che i due marchi corrano nella stessa categoria, non è molto divertente". Anche Mueller preferirebbe evitare questa dispersione di energie, ecco perché ha esortato i vertici di tutti i brand della galassia VW a mettersi insieme per concordare una strategia di motorsport per i prossimi anni.

Via | Motorsport.com

  • shares
  • Mail
27 commenti Aggiorna
Ordina: