F1, rinvio GP Bahrain: "Non avevamo molta scelta" secondo Ecclestone

sakhir

La migliore decisione possibile: così -saggiamente- Bernie Ecclestone commenta la scelta di rinviare ad una fase più avanzata della stagione il GP Bahrain inizialmente in programma per il prossimo 13 marzo, ma poi cancellato a causa dei disordini politici nel paese. "Sono dispiaciuto che sia stato posticipato, ma se guardiamo a cosa sta succedendo oggi in quella regione del mondo, ci rendiamo conto di come fosse l'unica cosa da fare".

Il patron della Formula 1, parlando con BBC Sport, ha proseguito: "Il principe del Bahrain ed io abbiamo discusso della vicenda e fatto quello che pensavamo fosse meglio per tutti. Non sarebbe stato bello del resto dire -No, noi veniamo, che ti piaccia o no-. Il principe ha ritenuto che abbiamo preso la decisione migliore, soprattutto per una questione di sicurezza".

"Immaginate se eravamo lì e ci fosse stato un nuovo accenno di rivolta: sarebbe stato un brutto momento per tutti. È triste che il Bahrain abbia dovuto rinunciare alla gara, noi auguriamo a tutta la nazione il meglio. L'ospitalità e il calore della gente in Bahrain è un tratto distintivo della corsa, come può testimoniare chiunque ci si sia recato. Speriamo di tornarci quanto prima".

  • shares
  • Mail