F1, Nick Heidfeld: "Non siamo in cima alla griglia"

heidfeld

Nick Heidfeld si rivolge ai suoi fans, invitandoli a non farsi influenzare dai risultati dei test e a non aspettarsi di trovarlo nella parte più avanzata della griglia. Il pilota tedesco, reclutato dalla Renault per sostituire l'infortunato Robert Kubica, vuole che non si attribuisca troppo peso alle prove collettive, che potrebbero generare aspettative più alte del dovuto.

Heidfeld si riferisce in particolare ai giudizi dati da diversi osservatori dopo il miglior tempo ottenuto nella terza giornata di test sul circuito di Jerez, quando molti si sono sbilanciati sul potenziale della nuova R31. La squadra di Enstone ha dato delle sensazioni positive anche nelle altre fasi, come si evince dalle parole di Fernando Alonso, che la considera come una delle candidate al titolo: "E' molto più competitiva rispetto al finale del 2010. Potrebbe essere una sorpresa".

Gerhard Berger, scettico sul potenziale della Mercedes, è dello stesso avviso: "Credo che la Red Bull abbia ancora la macchina migliore, ma Ferrari e McLaren sono appena dietro. La Renault potrebbe stupire tutti". Heidfeld non è d'accordo: "Devo deludere i miei sostenitori, ma non saremo dove si aspettano. Il primo posto di Robert e Valencia e mio a Jerez non devono alimentare illusioni. Speriamo di far bene, ma la Red Bull resta la squadra più veloce. Certamente lavoreremo con dedizione per tentare di cambiare il quadro".

Via | Thef1times.com

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: