GP Australia, le qualifiche viste dagli uomini Ferrari

alonso

Le qualifiche del Gran Premio d'Australia di Formula 1 hanno gelato le attese della Ferrari. Gli uomini di Maranello e i tifosi si aspettavano di più, ma le cose non sono andate come previsto. Fernando Alonso ha chiuso al quinto posto, Felipe Massa all'ottavo. Entrambi hanno accusato dei distacchi pesantissimi da Sebastian Vettel, artefice di una pole straordinaria.

La speranza è che la 150° Italia vada meglio in gara, ma l'esito delle prove lascia l'amaro in bocca. Dice Alonso: "E' chiaro che questo risultato non ci può fare contenti, ma non dobbiamo farne un dramma. Sicuramente non abbiamo saputo tirare fuori tutto il potenziale della vettura e dobbiamo capirne le ragioni. Rispetto a quello che si era visto nei test, siamo più indietro. Aspettiamo la gara per capire meglio le cose".

Stefano Domenicali invita alla calma: "Non possiamo essere felici di come è andata questa prima qualifica stagionale, inutile nasconderlo. Però non è il caso di fasciarsi subito la testa. Dobbiamo capire perché non siamo riusciti a fare bene, almeno sul piano della prestazione assoluta. Per quello che abbiamo visto nei test invernali e nelle libere di ieri il nostro passo di gara non è male, cercheremo di sfruttarlo al meglio".

Chiaro il quadro tracciato da Pat Fry, responsabile dell'ingegneria di pista del team di Maranello: "Non siamo stati competitivi ai massimi livelli, questo è un fatto di cui dobbiamo prendere atto alla fine della prima qualifica dell'anno. Sapevamo che la Red Bull era molto veloce, ma lo è stata al di là delle aspettative. Anche la McLaren è stata superiore. Dobbiamo analizzare con attenzione i dati per capire i motivi che hanno portato a questa situazione. Detto questo, c'è la gara da disputare ed è lì che si assegnano i punti".

Via | Ferrari.com

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: