F1: riprendono quota le vendite dei biglietti per il GP Malesia

sepang

Si sono svegliate tardi, ma alla fine pare che ce la stiano facendo a prendere quota: le vendite dei tagliandi per il Gran Premio della Malesia, seconda gara della stagione 2011 di F1, stanno per raggiungere il target fissato dagli organizzatori. Organizzatori che per lungo tempo hanno tenuto il fiato sospeso, dato che le cose non stavano andando per il verso giusto.

Il prezzo dei biglietti di Sepang, tra i più economici dell'intero Circus (si parte dall'equivalente di 13 euro!), non è stato negli anni scorsi un argomento sufficientemente attraente per gli appassionati: i volumi di vendita dei tagliandi non sono mai stati esaltanti.

"Appena si è concluso il GP d'Australia domenica, l'attenzione si è rivolta verso la Malesia e abbiamo subito riscontrato un rapido incremento delle vendite. Siamo già al 60% del nostro target commerciale e ci aspettiamo ancora di più dai prossimi 10 giorni", ha affermato Datuk Razlan, il responsabile del Sepang International Circuit. Tutti contenti. Ma solo a metà, va detto per dovere di cronaca.

Se le dichiarazioni di Razlan sono indubbiamente positive, non si può non sottolineare come la capacità di Sepang sia di ben 130.000 spettatori: numeri impensabili per le proiezioni attuali, che si attestano esattamente sulla metà del valore citato: 65.000 presenze nella giornata di domenica è l'obiettivo finale. Ancora: se non fosse stato per l'incremento registrato negli ultimi giorni, le vendite stavano andando peggio che nel 2010.

Razlan spera che le due dimostrazioni stradali organizzate in Malesia dalla Red Bull e dal Team Lotus possano contribuire ad attrarre più persone ai cancelli di Sepang. Funzionerà?

Via | TheF1Times

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: