Cinque curiosità sui pit stop in Formula 1

Dal record di Webber all'equipaggiamento necessario, dalla rinuncia al lecca lecca alle sanzioni. Cinque curiosità su un frangente cardine di ogni gran premio.

Il pit stop è una delle fasi più intense ed emozionanti all’interno di un gran premio. Gli uomini ai box devono muoversi all’unisono per effettuare un cambio pneumatici nel minor tempo possibile, diventando essi stessi parte integrante della strategia: un errore o più semplicemente una sbavatura possono costare tempo prezioso, fondamentale quando si è impegnati per difendere o conquistare una posizione. La dinamica del pit stop è rimasta grossomodo invariata nel corso degli ultimi 20 anni. L’unica significativa novità risale al 2010, da quando cioè è stato proibito il rifornimento del carburante (introdotto nel 1993).

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail