F1, Arrivabene: Hamilton? Abbiamo già Vettel

Il team principal loda Vettel, conferma la volontà di rinnovare il contratto a Raikkonen e non chiude la porta di fronte ad un possibile arrivo di Bottas, che pare abbia già firmato un pre-contratto (valido dal 2017).

Maurizio Arrivabene

Maurizio Arrivabene smentisce che Ferrari sia in qualche modo interessata ad ingaggiare Lewis Hamilton, non dando peso alle voci circolate tempo fa e ritenendo del tutto non percorribile l’idea espressa da Bernie Ecclestone. “Perché avrei bisogno di Hamilton quando ho già un peso massimo come Vettel? – precisa il team principal di Maranello, intervistato sulla Bild am Sonntag –. Se dovessi cambiare, penserei più a un pilota giovane e di talento da affiancare a Sebastian”.

Il ‘pilota giovane e di talento’ potrebbe essere Valtteri Bottas? Il 58enne bresciano non lo lascia intendere con chiarezza, ma allo stesso tempo non fornisce una risposta chiara. “Nella pre-stagione avevo promesso di non mentire più alla stampa, ma è ancora troppo presto per chiarire la vicenda”. Del resto c’è un Kimi Raikkonen in forma ed assai competitivo, desideroso più che mai di guadagnarsi una riconferma anche per la stagione 2016.

Se continua così, estenderemo il contratto per un altro anno”. Arrivabene chiude poi lodando Vettel. “Ha caratteristiche tipicamente tedesche come l’impegno sul lavoro, la precisione nell’analizzare i minimi dettagli e nell’evidenziare un possibile guasto. E in quel caso, fosse pure mezzanotte, deve trovare una soluzione”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail