F1: cosa si ottiene a mescolare i volti dei piloti

Il più inquietante è Vettel, a cui certi particolari di Raikkonen non donano affatto. Discorso opposto per Ericsson-Nasr: la fisionomia combinata dà origine ad un bel volto.

I moderni programmi di grafica ed elaborazione digitale consentono di soddisfare qualsiasi fantasia il nostro cervello riesca ad elaborare. Molti appassionati li utilizzano ad esempio per immaginare l’aspetto delle future automobili, mentre altri si dilettano in tentativi più inusuali: i ragazzi di F1 Paddock Pass hanno pensato ad esempio di mescolare i volti dei piloti oggi impegnati in Formula 1, ottenendo un volto unico per ciascuna scuderia. Abbiamo così un Jenson Button dalla mascella geometria ed angolare, un Felipe Massa dall’occhio ceruleo ed un Lewis Hamilton dal volto più allungato. Il meno aggraziato è Sebastian Vettel, mentre i due piloti della Sauber danno origine ad un volto piuttosto attraente.

  • shares
  • Mail