F1: Montoya auspica un maggiore coinvolgimento dei piloti

Nel Circus odierno molte cose non vanno. Le conseguenze sono una perdita di appetibilità della categoria.

montoya.jpg

Secondo Juan Pablo Montoya la Formula 1 potrebbe esprimere uno spettacolo migliore se al pilota venissero date più responsabilità di scelta. Noi tutti sappiamo quanto il mondo dei Gran Premi sia oggi in crisi, per le trame agonistiche, il sound dei motori, il taglio dell'apparato normativo, la qualità delle performance espresse dalle monoposto moderne.

A questi fattori se ne può sommare un altro, tirato in ballo da Montoya. L'ex pilota della Williams e della McLaren pensa che un Circus più seducente potrebbe scaturire da una maggiore responsabilità operativa attribuita ai drivers.

A suo avviso le cose andrebbero meglio se gli interpreti delle monoposto fossero costretti a fare affidamento sulle loro capacità per gestire l'auto a 360 gradi, evitando l'aiuto che arriva dai sensori e da altre diavolerie elettroniche cui oggi si fa appello per stabilire le dinamiche agonistiche, parcheggiando la sensibilità dei protagonisti, che invece potrebbe fare la differenza in gara, creando i presupposti per uno show di più alto livello.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail