F1: Renault pronta a rilevare il 65% di Lotus?

Renault dovrebbe rilevare il 65% delle azioni. La Losanga abbandonò la F1 nel 2009, dopo i titoli del 2005 e 2006.

La power unit della Renault

Renault sarebbe in procinto di acquistare una significativa quota azionaria del team Lotus. L’indiscrezione viene lanciata da Autosport e conferma le voci degli ultimi mesi, secondo cui l’azienda francese vorrebbe ritornare da protagonista nel circus. Per farlo succederà ad un team già presente. Fino a qualche giorno fa Autosport indicava Force India quale scuderia papabile, ma i vertici della Losanga avrebbero ora spostato l’attenzione sul team di Enstone: questo perché Lotus possiede una fabbrica – quella di Enstone, appunto –, un programma di fluidodinamica computazionale, un simulatore ed una galleria del vento (al 60%), asset di cui il team indiano non dispone.

Per tal motivo Renault avrebbe formulato offerta cifra vicina alle 65 milioni di sterline (90 milioni di euro), cifra necessaria per rilevare il 65% delle azioni. L’azienda francese potrebbe versare un anticipo di 7,5 milioni di sterline e dovrebbe completare il pagamento in 10 anni, durante i quali corrisponderà 5,75 milioni a stagione. Autosport ipotizza un budget sportivo paragonabile a quello di Mercedes e Red Bull. Il restante 35% delle azioni resterà in possesso di Alain Prost (10%) e di Gerard Lopez (25%), proprietario di Genii Capital e team principal della scuderia Lotus. Nel 2009 Renault vendette il 75% della scuderia proprio al fondo lussemburghese Genii Capital, che utilizzò il logo della Losanga ancora nel campionato successivo. In seguito Lotus e Genii raggiunsero un accordo di sponsorizzazione, secondo il quale l’azienda inglese sarebbe rimasta main sponsor almeno fino alla stagione 2017.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail