F1: Ricciardo "La Red Bull ci sarà nel 2016"

Il team anglo-austriaco non ha ancora trovato il partner per la prossima stagione che fornisca le power unit

Un primo piano di Daniel Ricciardo

Red Bull – Il caso Red Bull è sempre in primo piano, mentre domani si accenderanno i motori sul Gp di Russia. Il rischio di scomparsa del team anglo austriaco tiene banco e già si pensa alle ipotesi per un Mondiale 2016 senza le ‘lattine volanti’, con l’idea di una terza monoposto per i top team come Mercedes e Ferrari come soluzione più probabile.

La scuderia di Mateschitz sta continuando a lavorare e si parla di una possibile riapertura della trattativa con la Mercedes, mentre la Ferrari è ferma sulla sua posizione di fornire i motori 2015 e non 2016, in caso di accordo. Oltre a tecnici e meccanici, anche i piloti vogliono capire cosa succederà del futuro del team e dal punto di vista personale.

Daniel Ricciardo è tranquillo e crede una soluzione positiva verrà trovata per la Red Bull: “Non ho alcuna paura, sono fiducioso – le sue parole ad Autosport – La squadra vuole gareggiare ed essere competitiva”. Una monoposto con motore Ferrari? “Noi abbiamo una buona macchina, con un po’ più di potenza nel motore saremmo più competitivi”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail