Felipe Massa ha fiducia nella sua Ferrari per la sfida di Valencia

massa

Il Gran Premio d'Europa di Formula 1 è ormai alle porte, per consegnare agli appassionati una nuova tappa del Campionato del Mondo 2011. La sfida di Valencia darà inizio a una fase molto intensa, con quattro gare in cinque settimane. Saranno degli appuntamenti cruciali per tutti, in particolare per la Ferrari, che dovrà sondare le sue possibilità.

Sul circuito spagnolo si attende una "rossa" in buona forma, perché la 150° Italia ha mostrato di gradire i tracciati cittadini. Sia Fernando Alonso che Felipe Massa sono fiduciosi sulla possibilità di svolgere una buona gara, ma nessuno si sbilancia troppo. Il brasiliano del "cavallino rampante" coltiva dei bei ricordi in terra iberica e non vuole turbarli.

I progressi compiuti in tempi recenti dalla monoposto di Maranello gli regalano un certo ottimismo, ma sarà il confronto con il cronometro a dare le risposte migliori. Poi sarà il turno della gara di Silverstone, che si disputerà in un quadro ambientale totalmente diverso. A quel punto si potranno verificare i reali progressi aerodinamici della Ferrari e le residue chance stagionali.

Ecco cosa ha scritto ieri Massa nel suo blog ufficiale:

Sono arrivato oggi a Valencia dopo aver passato oltre una settimana a San Paolo, dove ero andato al termine di un Gran Premio del Canada tanto promettente il sabato quanto deludente la domenica. Fortunatamente in una stagione di Formula 1 così piena non si deve aspettare molto tempo per riprovarci ed è questo l’obiettivo che ho per il Gran Premio d’Europa.

Il circuito cittadino di Valencia mi riporta alla mente bei ricordi, legati alla vittoria che conquistai proprio nella prima edizione, nel 2008. Poi dovetti saltare la gara dell’anno seguente ma lo scorso anno fui ancora competitivo fino al ben noto episodio legato alla safety-car. Ci sono quindi buoni motivi per fare un altro bel weekend e le elevate temperature che si prevedono dovrebbero aiutare la 150° Italia a far lavorare bene le gomme.

Una delle critiche che sono state fatte a questo tracciato riguardava la difficoltà di superare altre vetture ma quest’anno, grazie al DRS, la situazione dovrebbe essere diversa, anche perché, come accaduto in Canada, ci saranno due zone in cui il sistema potrà essere attivato. Come sempre, bisognerà cercare la migliore competitività della vettura, altrimenti si rischierà di perdere posizioni: in passato con una vettura più lenta si poteva cercare di fare da tappo e difendersi ad oltranza ma ora ciò non è più possibile.

Un altro fattore interessante saranno le gomme. Qui la Pirelli farà debuttare la Medium mentre la seconda scelta sarà la ormai nota Soft. Abbiamo provato la Medium nei test invernali quando faceva molto più freddo e poi ancora nelle libere del venerdì in Canada, dove però l’asfalto è molto diverso da quello che troveremo a Valencia. Secondo me è una gomma molto simile alla Hard che avevamo all’inizio della stagione: dopo qualche gara la Pirelli aveva deciso di cambiare quest’ultima, rendendola ancora più dura. La squadra ha lavorato tanto per migliorare il comportamento della vettura con gli pneumatici più duri: proveremo ancora una sospensione posteriore modificata, già testata in Canada che dovrebbe andare in questa direzione.

Stiamo per iniziare un periodo molto intenso di questa stagione, con quattro gare in cinque settimane. Siamo stati competitivi in queste ultime due gare ma presto torneremo su piste, come quella di Silverstone, le cui caratteristiche dovrebbero in teoria adattarsi meglio ai nostri avversari, visto che è richiesto maggior carico aerodinamico. Peraltro, abbiamo fatto sicuramente dei progressi su questo fronte da Barcellona in avanti e sarà interessante capire quale sarà la situazione già questo fine settimana. Anche se Valencia è un circuito cittadino che sta in mezzo a quelli di Monaco e Montreal quanto a caratteristiche tecniche, c’è una parte finale ad alta velocità che potrà darci qualche indicazione sui progressi che abbiamo compiuto, già a partire dalle libere di venerdì.

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: