Pirelli verso il GP Messico F1 2015

E' ancora caldo il ricordo della sfida di Austin, ma l'universo dorato del Circus si prepara ad affrontare un nuovo atto del cammino agonistico 2015.

gp-messico-pirelli.png

Gp Messico F1 2015 – Dopo la gara del Texas, che ha chiuso il discorso iridato anche fra i piloti, assegnando il titolo mondiale a Lewis Hamilton, è ora il turno di un altro appuntamento del calendario sportivo. I motori delle monoposto sono pronti a rombare all'Autodrono Hermanos Rodriguez di Città del Messico, in un paese dove la Formula 1 mancava da 23 anni.

Il circuito dove andrà in scena il confronto del fine settimana alle porte rende omaggio nel nome ai fratelli Pedro e Ricardo Rodriguez, conosciuti dagli appassionati di ogni angolo del pianeta.

Si tratta di una rivisitazione del tracciato costruito nel 1962 in un parco pubblico cittadino. Questa è la prima somiglianza con Monza. Ma ce ne sono altre: il tracciato messicano ha, infatti, alcuni rettilinei e curve veloci che sono molto simili a quelle del circuito di casa di Pirelli. L'impianto attuale è stato modificato, pur mantenendo ancora molte caratteristiche originali.

Per la prima edizione del Gran Premio del Messico dell’era moderna Pirelli ha scelto le gomme  P Zero White medium e P Zero Yellow soft. Senza dati reali della pista, l'azienda italiana si è basata sulle simulazioni al computer per preparare la gara e decidere quali mescole sarebbero state più adatte.

  • shares
  • Mail