Roborace: arrivano in pista le auto senza conducente!

Le gare saranno organizzate a margine di ciascun ePrix. Vi parteciperanno 10 scuderie e 20 auto.

Roborace 2016

Leggi il nome Roborace e pensi ad uno di quei videogiochi in cui domina la fantasia, dove il nostro compito è magari quello di allestire e guidare una scuderia priva di piloti: le automobili sono così futuristiche da aver bisogno solo dell’elettronica per rimanere in pista. Uno scenario di questo genere non appare più così lontano ed intangibile. Merito di un progetto annunciato quest’oggi, chiamato per l’appunto Roborace, al quale parteciperanno automobili da corsa senza conducente.

La disciplina esordirà nel 2016 e farà da appendice al calendario Formula E, dando così ulteriore significato alle monoposto elettriche: ciascuna gara diventerà quindi un’occasione per immergersi nel motorsport 2.0, riservato a bolidi silenziosi oppure guidati dall’elettronica.

L’iniziativa nasce dalla collaborazione fra i responsabili della Formula E e della Kinetik, compagnia specializzata in investimenti nelle tecnologie emergenti. Autosport rivela che è prevista l’iscrizione di venti automobili (due per ogni team) e che ogni gara si svilupperà per 60 minuti. Alle scuderie verrà concesso di sviluppare algoritmi ed una propria intelligenza artificiale, mentre l’hardware della vetture sarà identico per tutte. Maggiori dettagli verranno resi noti il prossimo anno.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail